SFP: Cheesecake with caramelized peaches

Girando intorno al Seasonal Food Project (abbrev. SFP), in un sabato afoso che accender forno pareva esser delitto perpetrato ai danni della famiglia, ma soprattutto ai miei, ho ripiegato su un dolce al quale confesso, ero del tutto nuova. Vergine, senza istruzioni per l’uso (abuso), senza voglia di leggere ricette altrui che potessero essermi d’ispirazione, sono andata un pò a naso, o a papilla gustativa.

La mia cucina è famosa per il tiramisù, non perchè nasconda qualche ingrediente segreto, ma perchè mi viene davvero bene (ok, ok…prima dell’estate vi propinerò l’ennesima ricetta del tiramisù), ma tra gli ospiti del sabato c’erano due cuccioline golosine e poco tempo per darmi a doppie preparazioni.
Così, ispirata da una pubblicità che mi grigliava delle dolcissime pesche, caramellandole a puntino, ho deciso di ‘copiare’, replicare e aumentare la porcata a livelli zuccherosi mai raggiunti. Io le pesche le ho fatte ‘fondere’ letteralmente nel caramello bollente.
Cosicché, se vi avanzano o vi strizzano gli occhietti gialle, sciroppose e dolcissime pesche, potete sempre pensare di farle affogare nel caramello e gettarle su una ‘ cheesecake a modo mio ‘.
Ecco cosa vi serve.
Ingredienti:
  • 5 pesche mature (varietà a scelta, per me ho scelto le royal gem)
  • 1 confezione di Philadelphia
  • 200g di ricotta
  • 5 fogli di gelatina
  • 250ml di panna fresca
  • 300g zucchero di canna (+ 3 cucchiai)
  • 150ml di acqua
  • 1 stecca di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 300g biscotti digestives
  • 150g di burro

Preparazione:

Mixate in un frullatore i biscotti digestives. Foderate una tortiera con pellicola trasparente e mettetevi il composto di biscotti. Comprimete bene fin sui bordi, in modo da ottenere quasi una crostata ‘a freddo’, aiutandovi con il fondo di un cucchiaio. Rimponete in frigo e cominciate a far riposare (solo il fondo, per voi di lavoro ce n’è).
Mettete ammollo i fogli di gelatina in acqua fredda. Nel frattempo in un recipiente battete con la frusta la ricotta, il philadelphia e 3 cucchiai di zucchero di canna. Aggiungete i semini di mezza stecca di vaniglia e il mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia.
In un pentolino, mettete poca panna fresca, intiepidite e fattevi sciogliere i fogli di gelatina ben colati dall’acqua. Aggiungete alla crema di ricotta e philadelphia.
Montate a neve la panna liquida restante ed incorporate alla crema di ricotta. Versate nello stampo/tortiera evitando di superare i bordi di biscotto. Rimettete in frigo e lasciate riposare.
Lavate accuratamente le pesche e tagliatele a fettine.
In un pentolino mettete lo zucchero di canna e fatelo sciogliere piano. Nel mentre, portata ad ebollizione l’acqua. Quando lo zucchero si starà sciogliendo, caramellando, prima che inizi a fumare, aggiungete l’acqua superbollente allo zucchero. Fate con molta attenzione questa operazione, tenendovi distanti dal pentolino, perchè le ustioni da zucchero caldo sono le peggiori che la pelle conosca.
Nel caramello ancora bollente, tuffate le pesche, mescolate e lasciate raffreddare. Quando saranno fredde, aggiungete i semini della restante stecca di vaniglia e versate il composto sopra la cheesecake.
Lasciate riposare in frigo per tutta la notte se possibile, altrimenti vi ci vorranno comunque 4 ore a circa 3°.
(Visited 58 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someonePrint this page

3 Comments on SFP: Cheesecake with caramelized peaches

  1. Juls @ Juls' Kitchen
    3 luglio 2012 at 11:26 (5 anni ago)

    non c'è niente di più luscious delle pesche cotte a fuoco dolce, o caramellate, si esalta la loro polpa succosa, il colore.. insomma, un inno al piacere!

    Rispondi
  2. Miss Becky
    3 luglio 2012 at 13:12 (5 anni ago)

    E' proprio vero Giulia. Queste le ho lasciate 'cuocere' nel caramello bollente. Quando tutto si è raffreddato ho aggiunto i semini di vaniglia….la prossima volta abbonderò un sacco con la vaniglia, perchè l'accoppiata vaniglia e pesche mi piace un sacchissimo.

    Rispondi
  3. Anonimo
    5 luglio 2012 at 17:11 (5 anni ago)

    Ma allora è proprio un “tocco” il formaggio abbinato alla frutta 😀 in effetti mi piacciono molto i formaggi con il miele, potrebbero piacermi anche queste combinazioni…!
    Nel pc ho una cartellina tutta tua Rebbina, dove sto incollando le tue ricette speciali :***
    Danina

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *