Crema di Zucca, Patate dolci e Castagne arrostite

Oggi più che mai il tempo là fuori pare voglia ricordarmi che è Autunno. E’ tempo di calzettoni caldi, caminetto scopiettante, tazze di the fumanti, biscotti e dolcetti alla mela, coccole e delizie culinarie di stagione.
Poichè al ritmo dell’arrostire pare io abbia preso il passo, mi ritrovai per una cucina nemmeno tanto oscura, ieri sera, con qualche patata americana, dolce dolce, ancora qualche fetta di zucca napoletana e voglia di coccole calde per il mio pancino sottosopra.
Oggi ero a casa, con la mia piccolina, con qualche idea, con il solito tormentato pensiero della reflex che vorrei…perchè sì, non mollo. Lo scorso fine settimnana ne ho avuta una per le mani da provare. Niente cucina, l’obiettivo non si prestava a tanto, ma fuori ho scattato un innumerevole serie di foto alla mia piccolina. Beh, ragazzi…è tutto un altro mondo. Ma….per ora è meglio che lascio ancora un pò nel cassettino il pensiero.

Mentre fuori piove, la foschia fa preda il manto d’erba, i tronchi e il rosseggiar degli aceri, io riguardo le foto e mi accingo a condivider con voi qualche altro pasto goloso.
 
Ingredienti
  • 2 patate americane
  • 1 spicchio di zucca napoletana (250g circa)
  • 1 costa di sedano
  • 1 pomodoro verde
  • una manciata di castagne arrostite
  • 1 cipollotto rosso
  • 1 spicchio d’aglio in camicia
  • latte q.b.
  • parmigiano q.b. per fare qualche cialda
  • olio EVO
  • sale e pepe

Preparazione

 
Pulite tutte le verdure, lavate, mondate, tagliate a spicchi, lasciando intero il cipollotto e l’aglio vestito e mettete in una pirofila con olio EVO, sale e un pò di acqua. Coprite con stagnola e fate cuocere nel forno preriscaldato a 190°C per circa 30min. Togliete la stagnola, e fate cuocere sotto il grill per altri 10-15min.
Lasciate intiepidire le verdure, togliete aglio e cipollotto e passatele insieme alla manciata di castagna arrostite, sbucciate (giusto 5 o 6). Aggiungete latte quanto basta, dipende se la volete più o meno cremosa, un pizzico di pepe nero e decorate con cialde di parmigiano. 
Ieri sera mentre pensavo a come impiattare per le foto, avendo due povere animelle che non vedevano l’ora di mangiare ho scelto come facile e rapida soluzione le cialde di parmigiano…ma dopo mi è venuto il pensiero che con il parmigiano grattuggiato si potrebbe ricoprire tutta la crema, passarla sotto il grill e fare una super cialdona che ricopra l’intera ciotola. Rompere la mega cialdona crunch-osa con il cucchiaio mi darebbe una certa soddisfazione.
 
(Visited 63 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someonePrint this page

5 Comments on Crema di Zucca, Patate dolci e Castagne arrostite

  1. SELENDIR
    12 ottobre 2012 at 12:31 (5 anni ago)

    Ma petite fille!!!! Tu sforni (è proprio il caso di dirlo :)) delle delizie per occhi e palato. Castagne! Occhi sognanti e papille in titillamento: le amo proprio tanto e pensare che non le faccio solo come “caldarroste”! Non penso mai in quanti altri modi posso gustarle. Grazie sei proprio preziosilla.

    Rispondi
  2. Miss Becky
    12 ottobre 2012 at 17:03 (5 anni ago)

    Stellina, anche se quest'anno la stagione di castagne e funghi è un pò scarsa per le mancate piogge al momento opportuno, credo che ve le vedrete propinare in molti modi d'ora in avanti. E aspetta che pubblichi la ricetta del mio brasato alle castagne, oppure le fritelline di castagne, nocciole e miele 😉 o della zuppa famosa che ho proposto già in Locanda, la zuppa di Cailleach…

    Rispondi
  3. Anonimo
    17 ottobre 2012 at 11:23 (5 anni ago)

    Lasciamo perdere questione castagne… qui appena cadono arrivano le cavallette e se non ti muovi buonanotte! proprio come mi è successo ieri… manco il tempo di cadere che spariscono! secondo me i vecchi pensionati falsi e cortesi non sanno che altro fare e non ne lasciano a nessuno… neanche al bosco… si prendono tutto! e che nervi quando vedo i funghi tolti dalla terra e gettati via… ma scusate, se non vi servono e non li conoscete perché raccoglierli?! bah! vabè! via i cupi pensieri…!
    Ieri appunto ho mangiato le mie prime caldarroste e adesso che leggo queste ricettine torna l'acquolina in bocca… 😀
    Le uniche castagne che non mi piacciono sono quelle nei marron glacé… :))
    Danina

    Rispondi
  4. Francesca P.
    12 marzo 2013 at 18:10 (5 anni ago)

    … le coppette di Ikea! Ce le ho anche io! 🙂

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *