Milk buns, di panini al latte, di burro e marmellata

milk buns sendoiu rebeca

La primavera è alle porte e non so voi, ma qui la voglia di stendere le tovaglie su verdi prati, aprire i cesti da picnic (quelli romantici di vimini, bianco, con fodera interna in cottone chiaro a roselline) e pasteggiare all’aperto tra fiori, raggi tiepidi di sole e ronzio d’api comincia a farsi strada nel cuore.

Tra le molte prelibatezze da portare fuori, tra le cose che preferisco, ci sono sicuramente i panini al latte farciti in tutti i modi che la fantasia suggerisce. Che si tratti di una farcia salata o di una dolce poco importa, perchè è il panino colui che deve stupire con il suo fragrnate sapore, la sua morbida consistenza.
So che è presto per i picnic, ma io mi sono messa un pochino avanti, perchè voglio migliorare la mia personale ricetta fino a trovare quella definitiva, che più di tutte mi soddisfa, quella che più si avvicina a quelli che mangiavo da piccola.

Perchè sì, questi sono i miei paninetti dell’infanzia, quelli che mia nonna appena intiepiditi spalmava di burro e marmellata di prugne (la mia preferita di quelle che faceva con le sue sacre manine), o di burro e miele.
Purtroppo la sua ricetta, tramandata oralmente come molte altre prelibatezze che cucinava, nessuna delle sue donnine di casa ha pensato di trascriverla, per cui per avvicinarmi alla consistenza, al profumo andrò per tentativi. Lei faceva tutto ad occhio, come faccio io del resto per molti lievitati, per le crêpe o per i pancakes, arrosti, sughi e altre prelibatezze. E’ un ‘a occhio’ che ha sempre funzionato e per assurdo, senza bilancia, il sapore era sempre quello, ed è sempre quello.

Non disponendo di attrazzatura, io impasto a mano. E devo confessarvi, che se anche avessi l’impastatrice, il pane lo farei comunque a mano. Mi piace affondare le mani nell’impasto, nel suo morbido tepore, mi piace sapere che un pò della mia energia contribuirà alla sua buona riuscita. In fondo, per noi donnine di casa, la tradizione di impastare a mano è diventata nei decenni un rituale. Per le feste tutte le donne di casa si riunivano e ognuna si dedicava al suo impasto, dal tradizionale pane intrecciato, alle brioches, ai cornetti, ai panettoni della tradizione rumena. Era un momento di gioia che si sostituiva alla fatica di dover impastare certe volte anche per lungo tempo.
Così, stamattina, invece di godermi il riposo della domenica, mi sono messa ad impastare i miei panini al latte.
Eccovi la ricetta.
Ingredienti:
  • 320g di farina Manitoba
  • 200ml di latte intero
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco
  • 20g di burro
milk buns sendoiu rebeca
milk buns sendoiu rebeca

Preparazione:

Intiepidite appena il latte e sciogliervi lo zucchero con il lievito. Setacciate la farina, unite il latte e lavorate bene finchè non sarà tutto amalgamato e l’impasto non sarà liscio e omogeneo e si staccherà con facilità dalle mani. Unite il burro a temperatura ambiente e lavorate per altri 10min circa. 
Coprite l’impasto con un canovaccio e lasciate lievitare per circa 3ore e mezza in un luogo umido e caldo (circa 28-30°) Io lo metto sempre nel forno, perchè la temperatura ideale la si può creare facilmente e poi rimane a riparo da correnti d’aria.
Trascorso il tempo, sgonfiate l’impasto e dividetelo. Per questa quantità a me sono venute 20 pagnotte da circa 32-35g ciascuna. E’ importate pesare l’impasto, non solo perchè avrete delle pagnotte delle stesse dimensioni, ma anche perchè le pagnotte cuoceranno tutte in maniera uniforme.
Io gli ho spennellati con un pò di latte, ho aggiunto i miei adorati semi di sesamo per i quali vado matta e gli ho messi nuovamente a lievitare per altri 40min.
Potete anche lasciarli senza nulla, o aggiungere i semi di papavero, o semplicemente spennellarli con un tuorlo d’uovo, o come faceva mia nonna con del miele e semi di papavero appena prima di sfornarli.
Lasciate cuocere nel forno preriscaldato a 170° per circa 20min.
Farcite secondo fantasia….ascoltate Nat e sognate di polvere di stelle.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=DtZKwp6cjd4%5D

Felice e dolcissima serata…
(Visited 88 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someone

9 Comments on Milk buns, di panini al latte, di burro e marmellata

  1. Vica in cucina
    3 marzo 2013 at 20:20 (4 anni ago)

    Imi amintesc si eu dulceata de prune de acasa… ce timpuri.. grele… au fost pentru mine… Acum insa sint fericita si foarte iubitoare de viata!!! Rebecca sint atat placut de entusiasmata de posturile tale… imi lasi niste fiori sub piept, linga burtica adinci… ca si cum as fi eu sa traiesc emotiile tale… ma vad mult in tine… doiar ca tu stii sa te exprimi mai clar… si mai frumos… 🙂
    Vreau sa-ti spun ca te admir si te urmaresc mereu cu curiositate… sa vad ce ai sa scrii data viitoare..! :*

    Rispondi
  2. speedy70
    3 marzo 2013 at 21:10 (4 anni ago)

    che spettacolo questi panini, soffici e profumatissimi, brava!!!!

    Rispondi
  3. Miss Becky
    3 marzo 2013 at 22:45 (4 anni ago)

    Au fost timpuri grele pentru toti iubita mea scumpa. Eu am crescut fara tata, pentru ca m-a lasat cand aveam 3 ani, si bunicutul meu a murit tanar si am ramas fara el cand aveam 7 ani. Am crescut intre femei, o familie intreaga de femei minunate, mai ales bunicuta mea iubita.
    Erau timpuri grele pentru toti, dar totusi eram fericiti. Nu aveam de toate ca acum, dar aveam sentimente, si cu putin faceam minuni…si ne bucuram si de firmituri. O bomboana ni se parea lumea.
    Imi face mare placere ca ma urmaresti. Eu pur si simplu sunt indragostita de tine, de zambetul tau, de lumina de este ascunsa in ochii tai.
    Un pupic mare 🙂

    Rispondi
  4. La casa sulla scogliera
    4 marzo 2013 at 10:50 (4 anni ago)

    Grazie per questa ricetta, semplice e dall'aria davvero primaverile. Anche noi qui non vediamo l'ora che tutto sia pronto per un bel pic-nic sulla… spiaggia!
    Baci
    Elli

    Rispondi
  5. SELENDIR
    4 marzo 2013 at 18:32 (4 anni ago)

    Scusa tesoro , mi sono persa qualcosa io ma…quanto devono stare in forno e a che temperatura? grazie biscottina 🙂

    Rispondi
  6. Miss Becky
    4 marzo 2013 at 23:07 (4 anni ago)

    Che meraviglia i picnic al mare. 🙂

    Rispondi
  7. Miss Becky
    4 marzo 2013 at 23:07 (4 anni ago)

    Vero stella…mi ero persa i tempi di cottura e la temperatura. 🙂 'Assie!!!!

    Rispondi
  8. Anonimo
    11 marzo 2013 at 19:21 (4 anni ago)

    Wow wow wow! Ma quindi sono simili ai famosi panini dolci?! :DDD
    Grazie tesorina *.*
    Danina

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *