Layered Salad: mozzarella, grilled peach and fava bean

layered_mozzarella

“Ti fai dare mezzo chilo di mozzarella di Aversa, freschissima! Assicurati che sia buona: pigliala con due dita, premi la mozzarella, se cola il latte te la pigli, se no desisti!” Totò in Miseria e Nobiltà

E diceva bene Totò.
Non dimenticherò mai la prima volta che sono venuta in Italia e gran parte dei cibi che sono italianità per eccellenza ancora non li avevo assaggiati. Era il lontano 1994 e vedevo spesso in tv la pubblicità delle mozzarelle ciliegine. Quelle immagini, di quelle piccole perle grondanti latte avevano acceso in me la curiosità e nel cercare di immaginare il sapore, non so per quale ragione avevo associato il loro sapore al latte e vaniglia.
Beh, poi succede che mangi la mozzarella per la prima volta e capisci che con la vaniglia non ha nulla a che vedere. E non è stata una delusione, è stata solo una meravigliosa scoperta.

Ma sui numerosi modi di gustare la mozzarella, mi ci sono voluti anni e qualche buon kg per arrivare a capire che comunque la si metta, lei è Regina e tutti gli altri ingredienti sono solo le ancelle. Un pò come la Luna e le Stelle.
Adoro la mozzarella, quella buona, genuina. Di bufala e non.
La mozzarella intrecciata che mangiamo ogni volta che scendiamo giù nel Salento, o la stracciatella che mangerei a camionate con e senza pane.
La Romania non ha una grande varietà di formaggi, ha un mercato di nicchia e devi essere bravo a scovarli, ma sopratutto, devi essere uno che gira molto, perché i formaggi buoni in Romania non li fanno a quintali, ma a forme e per i pochi. E non devo nemmeno convincervi di quanto siano buoni, perché quelle mucchine che si nutrono in pascoli incontaminati, sanno il fatto loro in quanto a latte di qualità. Comprenderete quindi che arrivata in Italia, solo a vedere il reparto formaggi, ho creduto di essere capitata in Paradiso. C’era tutto di tutto e mi ci sono voluti anni per destreggiarmi in mezzo agli scaffali infiniti di cibarie d’ogni genere.
Ora che di anni ne sono passati ben 20 da quella prima volta tra me e la mozzarella, posso affermare con totale certezza che mozzarella è un pò come il Colosseo: una magica ‘creatura’.
Oggi ve la propongo così, semplice semplice. Affettata, con quelle gocce di latte che colano come nettare, alternata a fette di pesca grigliate e fave fresche. Perché qui di grigliar frutta non mi stanco #AllYouCanRoastAndGrill
 layeredmozzarella
Ingredienti per 1 porzione:
  • 1 mozzarella freschissima di buona qualità
  • 1 pesca noce a pasta gialla
  • 1 pugno di fave sbollentate
  • basilico e timo freschi
  • qualche cucchiaio di citronette (olio Evo, succo di limone oppure lime, un pizzico di scorza di limone bio)
  • fleur de sel e pepe
Tagliate a fette spesse la pesca, mettete su una teglia foderata con carta forno, cospargete con un pizzico di fleur de sel e rametti di timo e passate per 4-5min nel forno sotto il grill.
Sbollentate un pugno di fave fresche in acqua leggermente salata per 1 minuto. Pulitele, mettetele in una ciotola e conditele con la citronette e il pepe.
Tagliate a fette la mozzarella e alternatela a strati con la pesca grigliata, foglie di basilico e le fave condite.
 layered mozzarella peach salad
fava bean fresh
grilled peach
(Visited 108 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someonePrint this page

9 Comments on Layered Salad: mozzarella, grilled peach and fava bean

  1. Stef@
    22 maggio 2014 at 10:18 (3 anni ago)

    Potrei vivere di formaggi.. e dico davvero! E' sempre stato così per me fin da piccolina!Li amo tutti a eccezioni di quelli troppo stagionati.. la mozzarella è impareggiabile in particolare la bufala !Potrei mangiarne anche più di 500g.. e , purtroppo, l'ho fatto veramente!Per il resto, che dire.. ho appena finito di stirare e la schiena urla vendetta.. un pezzetto di questo tuo piatto me lo farei proprio!!
    baciuz!!
    Stefy

    Rispondi
  2. Valeria Della Fina
    22 maggio 2014 at 14:39 (3 anni ago)

    Un piatto che mette allegria al primo sguardo 🙂
    Credo proprio che lo riproporrò per la mia famiglia:)
    Un bacio!

    Rispondi
  3. SELENDIR
    22 maggio 2014 at 14:39 (3 anni ago)

    Dai passa qui! Mamma mia che invitante. La mozzarella la mangerei spingendola anche dentro alle orecchie, potessi. Mi piace talmente. Come tutti gli altri formaggi. Ecco, io non avrei pensato all'abbinamento con la pesca grigliata….invero è dolce ma anche acidula….potrebbe funzionare. Basottini basotti

    Rispondi
  4. Victoria Stan
    22 maggio 2014 at 16:08 (3 anni ago)

    Reb ma come ti è venuto in mente questo abbinamento? Davvero originale.. ♥ Posso solo immaginare il sapore perché non ho la minima idea.. Pesca.. mozzarella..fave.. mi hai incuriosita ehm.. 😉
    Cmq, se vuoi assaggiare (o meglio – abbuffare) con mozzarella paradisiaca, devi andare a Paestum, la migliore, almeno per me 😉

    Rispondi
  5. An Lullaby
    22 maggio 2014 at 17:05 (3 anni ago)

    Uh ma quanto è bello e confortevole il tuo cottage, ti dispiace se mi accomodo e mi siedo un po'? Muoio dalla voglia di assaggiare la tua layered salad, posso? E magari per dolcetto gradirei un tortino al miele, ma anche un quadrotto alla lavanda e pesca! Le tue ricette sono così invitanti e particolari che non saprei davvero cosa iniziare ad assaggiare! Davvero complimenti per il tuo bellissimo blog, già lo adoro e so che ci vedremo spesso (stupende anche le foto!!) A prestissimo, An 🙂

    Rispondi
  6. Gabila Gerardi
    22 maggio 2014 at 20:26 (3 anni ago)

    Condivido per la magica creatura e adesso so che ami anche Totò …..bhe, tu sei perfetta allora!!!!!!

    Rispondi
  7. simona mirto
    22 maggio 2014 at 22:40 (3 anni ago)

    Ciao Reb:* non so quante volte ho visto Miseria e Nobiltà, tante, troppe e sopratutto è da troppo tempo che non rivedo il mio adorato Totò.. sono napoletana e sono cresciuta con le sue battute e i suoi film oltre che con il cibo verace e la mozzarella, quella buona buona:) io quando sono sotto tono non vado in cerca di cioccolato ma di ciliegine di bufala o semplice mozzarella… una carezza per l'anima anche semplicemente affettata con primizie di stagione come la proponi tu… 🙂 un abbraccio:**

    Rispondi
  8. Patalice
    23 maggio 2014 at 19:35 (3 anni ago)

    adoro misre ai piatti salat la frutta

    Rispondi
  9. Sara e Laura-PancettaBistrot
    24 maggio 2014 at 0:02 (3 anni ago)

    Ciao Reb, la tua proposta è davvero invitante, e come dici tu, quando c'è lei, la vera mozzarella, tutto il resto è contorno 🙂 Bellissima la composizione con la pesca e le fave e molto originale l'abbinamento!
    Non vediamo l'ora di provarla!
    Buon w.e. e complimenti per tutte le foto!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *