Crostoni con formaggio della Val Trebbia e la Magia del Plenilunio

cheese and chanterelles photo rebeca sendroiu

È tutta colpa della luna, quando si avvicina troppo alla terra fa impazzire tutti. (William Shakespeare)

Chissà se Will aveva ragione o torto, ma in queste notti di luna crescente, lei ha qualcosa di meravigliosamente poetico e selvaggio. E’ al perigeo e questa SuperLuna fantasticamente luminosa replicherà il suo spettacolo per noi terrestri per altre due volte. L’appuntamento in cui sarà più luminosa è fissato per il 10 agosto, notte delle stelle di San Lorenzo. Inutile dire che con cotanto celestial splendore, le stelle non si vedranno. Basta osservare quanto stia rischiarando il cielo in queste ultime notti. La sua luminosa bellezza offusca la lucentezza delle sue ancelle, le stelle estive alle quali presto ci siamo abituati.
Ma che sia al perigeo o all’apogeo, la luna da sempre ci rende partecipi di autentici momenti di Magia.
E’ notte ed io sto scrivendo qualcosa che sarò felice di condividere con voi. Sto scrivendo per voi, mentre ascolto la notte, le sue creature, quella sottile brezza che rinfresca le gambe, mentre ascolto e osservo l’incedere argenteo che rischiara gli angoli più bui mostrandomi una realtà Luminosa.
Io, che con la Luna ho un rapporto di sorellanza profondo. Io che ho imparato negli anni ad ascoltarla e ascoltare il mio corpo. Io che l’adoro per quello che rappresenta da millenni per l’umanità.
Lei, così Piena e Potente, Lei così feconda e sazia, Lei che ha compiuto il suo tempo ed ora è il Tutto. Lei che regola i ritmi della natura e i nostri. Molte di noi hanno perso la cognizione di sè, il contatto con il proprio corpo e con la Natura. Abbiamo disimparato come e quanto siamo Perfette e armonizzate con nostra sorella Luna.
Ma basta sempre poco per sintonizzarci nuovamente con lei.
Nella sua luce argentea ogni cosa appare più bella, ogni cosa appare eterna. Quando è piena, quando è compiuta ella si svela e ci svela. Accende in noi quel senso di inquietudine ed irrequietezza che ci vorrebbe ancora selvaggi, là fuori, a correre e danzare nelle radure, nei boschi, inneggiando alla sua magnificenza, alla sua bellezza, alla sua plenitudine, alla sua forza fecondante.
Questa notte le raganelle intonano un frenetico canto corale. Sono voci convulse quelle dei maschi che cercano di conquistare le loro femmine. E il solito assiolo che da notti mi tiene compagnia, questa notte non è da meno. C’è la fuori un concerto di voci, sotto la Luna Piena che tesse ombre con i suoi argentei raggi, che mi rende difficile cedere alle lusinghe di Morfeo.
Ed è così che alle 4 passate sono ancora sveglia, ispirata, tesa in alto verso di lei, come il resto del creato.
Dalla finestra una brezza fresca penetra trascinando con sé il profumo della mia splendida rosa fiorita, un profumo più inteso che mai. Scuote le foglie di basilico e menta e centrifuga con maestria questi odori in un mix armonioso che nemmeno il miglior naso potrebbe creare.
Il profumo della Notte, della terra umida, delle rose, del basilico e della menta, del fieno maturo, dell’erba,  il profumo delle stelle che brillano, il profumo dei sogni che si liberano e si compiono, aleggiando intorno ai sognatori e quella coperta carezzevole di splendidi raggi argento, che penetra le camere stendendo sul corpo degli amanti addormentati una ragnatela magica e rilucente. Quel volto pieno che spia il loro sospiro addormentato.
Come resister dunque a questo suo richiamo? Come restare sordi, muti e ciechi di fronte a tanta magnificenza…come non voler cogliere la possibilità di elogiarne la Bellezza.

Da lei, dal suo immortale capo, un diffuso chiarore
si spande sulla Terra e una sovrumana bellezza appare
sotto la sua luce: l’aria buia si fa luminosa
di fronte alla sua corona dorata, e i raggi splendonov quando dall’Oceano, lavate le belle membra,
indossata la veste lucente, la divina Selene,
aggiogati i bianchi puledri dal collo robusto,
lancia in avanti il cocchio splendente
e appare, dopo il tramonto, al culmine del mese. – Inni Omerici-

E lei che influenza le maree, il ciclo, le nascite, la crescita di ogni cosa, lei che è sorella e madre in egual misura, che rende buono il vino e cresce le messi nei campi, che gonfia i funghi all’ombra dei boschi e riempie di latte le gravide mammelle delle vacche…come dimenticarsene e non ringraziarla.
Questi crostoni che ho preparato senza troppe cerimonie, sono per onorare e ringraziare la Terra e la Luna, per quello che ci danno, con o senza la nostra lucida consapevolezza. Per onorare la meraviglia che Luna e Terra sono nel loro accordarsi in quel richiamo ancestrale.

Il mio papà, che è stato fortunello ad un giro per i boschi, mi ha portato uno splendido cestino di finferli, o come gli chiamiamo qui da noi galletti. E non ho resistito…

cheese and chanterelles photo rebeca sendroiu

Ingredienti:
  • fette di pane rustico
  • formaggio Casarino o altro tipo di formaggio a pasta morbida (Rosa Camuna, Casolet…)
  • finferli freschi
  • 1 scalogno
  • oloi EVO
  • brodo vegetale q.b.
  • timo fresco
Preparazione:
In una casseruola mettete dell’olio EVO e lasciate imbiondire lo scalogno tritato finemente. Aggiungete i funghi e saltateli. Aggiungete anche mezzo mestolo di brodo vegetale e fatte cuocere per circa 10-15min, finchè il brodo non si sarà asciugato.
Mettete sulla griglia le fette di pane e lasciatele dorare. Giratele e adagiate su ognuna 3 o 4 fette di formaggio, passate sotto il grill e lasciate sciogliere. Mettete i funghi su ogni crostone e serviteli caldi.

cheese and chanterelles photo rebeca sendroiu

cheese and chanterelles photo rebeca sendroiu
chanterelles photo rebeca sendroiu

(Visited 108 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someonePrint this page

44 Comments on Crostoni con formaggio della Val Trebbia e la Magia del Plenilunio

  1. marina riccitelli
    12 luglio 2014 at 8:46 (3 anni ago)

    La magia della luna è unica. Ma le nuvole sono state spietate! Buon weekend e un bacione

    Rispondi
  2. SELENDIR
    12 luglio 2014 at 9:07 (3 anni ago)

    Ho le lacrime agli occhi figlia mia. Mi hai proprio commossa. A questa perfezione da te descritta manca solo una cosa: ritrovarci insieme , in una danza in cerchio o semplicemente tenerci per mano, in una Valle Perduta, in una radura d'alberi e pietre. La ricetta mi fa stra- gola, ma si sa, io amo i funghi come e più di un hobbit.

    Rispondi
  3. Stef@
    12 luglio 2014 at 10:43 (3 anni ago)

    Ieri sera son uscita fuori un attimo, come faccio sempre, per raccogliere foglie di basilico da aggiungere alla cena.. e l'ho vista lì, in alto nel cielo, protagonista indiscussa di quel cielo.. inutile dire che m'incanta ogni volta come se la vedessi per la prima volta! ..
    se organizzi un giro nei boschi fai un fischiiio!!
    baciotti.. ps. vabbè che te lo dico a fà che il crostone è esattamente la cenetta che farei ogni sera..?!

    Rispondi
  4. Ale
    12 luglio 2014 at 11:38 (3 anni ago)

    tu sei bella, mi piace come scrivi e adoro le tue foto! Complimenti per questi crostini!

    Rispondi
  5. Rebecka
    12 luglio 2014 at 12:24 (3 anni ago)

    Qui ci hanno dato una tregua per fortuna. Un sereno fine settimana anche a te e un bacio grande

    Rispondi
  6. Rebecka
    12 luglio 2014 at 12:26 (3 anni ago)

    E lo faremo amica mia, tra poco meno di un mese la Valle Perduta ci attende. E chissà, magari insieme su qualche bel fungo inciampiamo, giusto per non perdere il delizioso vizio di trovarci tutte in cucina!
    Ti abbraccissimo

    Rispondi
  7. Rebecka
    12 luglio 2014 at 12:27 (3 anni ago)

    Un giro nei boschi si fa sempre…io inizio a fischiare 😀 (sembro l'assiolo della scorsa notte)
    I crostoni sono esageratamente buoni con ogni cosa gli si metta sopra, anche se i miei preferiti sono quelli dove il formaggio si fonde goduriosamente.
    Un bacionissimo

    Rispondi
  8. Rebecka
    12 luglio 2014 at 12:28 (3 anni ago)

    Grazie Ale, le tue parole mi fanno davvero piacere!

    Rispondi
  9. giochidizucchero
    12 luglio 2014 at 15:23 (3 anni ago)

    Che post meraviglioso Reb. Ho assaporato ogni singola espressione, immaginando alla perfezione tutto quello di cui parli. Sogno. Inspiro e sento l'aria fresca che profuma di rosa, di menta e basilico, ce li ho qui in terrazza anch'io. E mi immedesimo. Stupenda la luce della luna, che purtroppo qui alla sera e' sempre coperta dalle nubi… un caro abbraccio, buon week end! Sei speciale…

    Rispondi
  10. consuelo tognetti
    12 luglio 2014 at 20:19 (3 anni ago)

    Che bellissimo post in omaggio alla luna ^_^ Mi hai incantata!
    Fantastico anche il raccolto di tuo padre e complimenti a te x come lo hai cucinato e presentato!
    Grazie x essere passata a trovarmi, ricorda che sarai sempre la benvenuta!
    Ti seguo con piacere, a presto <3
    la zia Consu

    Rispondi
  11. Sara e Laura-PancettaBistrot
    13 luglio 2014 at 10:54 (3 anni ago)

    Mi ritrovo nelle tue parole e proprio stanotte mi sono incantata a guardare questa luna magica perdendo il senso del tempo. Mi piace pensare alla notte che illumina le parole di chi scrive e di chi legge, i pensieri di chi non ha orologio o doveri perché intorno è tutto fermo, i profuni di cui parli, ancora più intensi perché il buio nasconde alla vista…che bello fermarsi e lasciarsi illuminare! Sara

    Rispondi
  12. Le mie ricette con e senza
    13 luglio 2014 at 16:32 (3 anni ago)

    Che poesia nel tuo racconto, mi sembrava di essere lì con te partecipe di quella nottata e di quella natura e i tuoi crostoni sono un concentrato di natura, meravigliosi, un bacio

    Rispondi
  13. Francesca P.
    13 luglio 2014 at 22:51 (3 anni ago)

    E' bello saperti immersa nel mantello blu della notte, mentre scrivi, giochi con le parole, segui l'ispirazione, ti perdi nelle poesie, rifletti ad alta voce insieme a noi… anche io sono una creatura notturna, pur amando la luce e la solarità… ma è di notte che mi rilasso veramente, che mi lascio andare, che sono più me stessa nel silenzio e nella calma…
    Hai portato la bellezza dell'autunno dentro l'estate con questa ricetta… e quei funghi possono essere pezzi di stelle cadute…

    Rispondi
  14. Edera
    15 luglio 2014 at 10:49 (3 anni ago)

    Selidir, vengo anch'io con voi!
    Mi manca tanto incantarmi alla luce della luna piena, scrivere poesie dedicate a lei. Un tempo sapevo attraversare dimensioni incantate.
    Mi vengono le lacrime agli occhi perchè ora tra tutti gli impegni, la stanchezza, ho perso questo meraviglioso dono.
    Oddio voglio tornare come prima, ma con in braccio il mio bambino.

    Rispondi
  15. Rebecka
    15 luglio 2014 at 10:54 (3 anni ago)

    Grazie di cuore…. <3

    Rispondi
  16. Rebecka
    15 luglio 2014 at 10:56 (3 anni ago)

    Bello sapere che c'è una cosa alla quale tutto il mondo guarda, che ci fa ritrovare tutti con il naso in sù.

    Rispondi
  17. Rebecka
    15 luglio 2014 at 10:59 (3 anni ago)

    La bellezza dell'autunno che è anche la stessa dell'estate. E non è finita, visto che il babbo è tornato a casa pure con i porcini 😀
    Amo la notte e sapevo che non poteva essere diversamente per te, mia piccola dolce amica felina, la mia dolce, dolcissima 'occhi di gatto' <3

    Rispondi
  18. Rebecka
    15 luglio 2014 at 10:59 (3 anni ago)

    Dolcissima, recupererai piano ogni cosa e lo farai con la tua magica creaturina.
    Vi abbraccio

    Rispondi
  19. Maria Bruna Zanini
    16 luglio 2014 at 6:40 (3 anni ago)

    Ciaoo, ti ho conosciuto grazie a Chiara, ed è stato un vero piacere! Scrivi divinamente e poi i tuoi crostoni sono semplici e gustosissimi! Mi sono con piacere aggiunta tra i tuoi sostenitori, se ti garba, passa da me. Grazie
    Ciaoo e a presto
    http://pentoleevecchimerletti.altervista.org

    Rispondi
  20. daniela64
    16 luglio 2014 at 7:01 (3 anni ago)

    Ciao, arrivo ora dal blog di Chiara è un piacere fare la tua conoscenza e quella del tuo blog.Un bel racconto e una deliziosa ricetta , complimenti. Un saluto Daniela.

    Rispondi
  21. sississima
    16 luglio 2014 at 8:22 (3 anni ago)

    bellissime parole…vengo qui dal blog di Chiara che ha scritto un articolo su di te e il tuo blog, questo crostone mi stuzzica proprio! Un abbraccio SILVIA

    Rispondi
  22. Virginia S. Il GattoPasticcione
    16 luglio 2014 at 8:40 (3 anni ago)

    Ciao Rebecka, vengo dal blog di Chiara, piacere di conoscerti!!! Ho dato un'occhiata al tuo blog e lo trovo davvero molto carino, questi crostoni sono molto invitanti!!! Mi aggiungo ai tuoi followers ;-)!!!
    Un abbraccio!!!

    Rispondi
  23. :)
    16 luglio 2014 at 9:40 (3 anni ago)

    Qui la cucina è un'arte. Grazie per questa ricetta e… un bonjour de Paris 🙂

    Rispondi
  24. Rebecka
    16 luglio 2014 at 12:49 (3 anni ago)

    Grazie di cuore. Sei la benvenuta. Non mancherò di farti visita 😉

    Rispondi
  25. Rebecka
    16 luglio 2014 at 12:50 (3 anni ago)

    Grazie Daniela, sei la benvenuta.

    Rispondi
  26. Rebecka
    16 luglio 2014 at 12:50 (3 anni ago)

    Benvenuta Silvia 🙂

    Rispondi
  27. Rebecka
    16 luglio 2014 at 13:01 (3 anni ago)

    Grazie infinite per il complimento. un bisou à vous et à mon aimé Paris

    Rispondi
  28. Rebecka
    16 luglio 2014 at 13:02 (3 anni ago)

    Grazie di cuore Virginia, sei la benvenuta. 🙂

    Rispondi
  29. Rebecka
    16 luglio 2014 at 14:30 (3 anni ago)

    Sei la benvenuta. Grazie per i tuoi apprezzamenti. Un abbraccio

    Rispondi
  30. Chiara Giglio
    17 luglio 2014 at 7:15 (3 anni ago)

    sono felice che le mie amiche siano passate a trovarti, un abbraccio !

    Rispondi
  31. Claudia
    17 luglio 2014 at 9:32 (3 anni ago)

    Arrivo diretta dal blog di Chiara.. complimenti per questa tua passione!!! Questi crostoni devono essere tanto buoni.. mi piacciono troppo quei funghi! bacioni

    Rispondi
  32. Paola Bacci
    18 luglio 2014 at 12:11 (3 anni ago)

    Complimenti per questi gustosissimi crostoni!!!! Felice giornata

    Rispondi
  33. domenicacooks
    18 luglio 2014 at 16:21 (3 anni ago)

    Grazie a Chiara ho trovato il tuo blog. Complimenti!

    Rispondi
  34. Italians Do Eat Better
    21 luglio 2014 at 2:03 (3 anni ago)

    Ciao Rebecka, piacere di conoscerti! Vengo anch'io dal blog di Chiara incuriosita da questo tuo delizioso piatto! Buona serata

    Rispondi
  35. Rebecka
    4 agosto 2014 at 23:21 (3 anni ago)

    Lo sono anche io <3 Grazie per avermi ospitata!

    Rispondi
  36. Rebecka
    4 agosto 2014 at 23:22 (3 anni ago)

    Grazie di essere passata Claudia.

    Rispondi
  37. Rebecka
    4 agosto 2014 at 23:25 (3 anni ago)

    Grazie di essere passata. 😉

    Rispondi
  38. Rebecka
    4 agosto 2014 at 23:26 (3 anni ago)

    Grazie di essere passata. Un bacio

    Rispondi
  39. Anonimo
    28 agosto 2014 at 16:27 (3 anni ago)

    Le tue parole sulla Luna mi hanno incantata… tanta bellezza arde in me e in coloro che si svegliano con e per lei, un balsamo profumato che scioglie ogni malinconia… *.*
    Danae

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *