Thai noodles soup for a healthy september

thainoodle2bcopia

Radice di contorta saggezza, ada chiuso nella buccia di lamina bruna, aiutami in questo mio tentativo. Soppeso sul palmo della mano la tua chiazzata solidità. Ti lavo tre volte in acqua e calce. Ti affetto sottile e trasparente quanto la cortina tra la veglia e il sogno.
Adrak, zenzero stai con me. […]
Zenzero dorato, usato dal guaritore Charak per riaccendere la fiamma della vita che brucia nel ventre, scorri con il tuo vivido ardore su per le mie vene indolenti. […] zenzero per il coraggio profondo di chi sa qando dire no […]

La Maga delle Spezie di Chitra Banerjee Divakaruni

Aspetto sempre l’Autunno con impazienza, con ardore. Sento una spinta emotiva che mi conduce a lui. La Terra, così viva, veste i suoi colori più audaci mentre s’inclina mostrandoci un Sole diverso. La luce cambia, è meno calda, ma in certi momenti è più penetrante, tanto da infastidirci gli occhi.

Questo Settembre ha avuto la sua Magia. Gli incontri, gli eventi, il primo anno di materna di Viv, la carica positiva che sento dentro a prescindere dai tanti problemi nei quali inciampo ogni giorno.
Ma è un mese che quest’anno ha portato in anticipo anche le sue difficoltà e i suoi fastidi. La Principessina è da giovedì con la febbre. Una febbre che non molla. Tra raffreddori, febbre e congestioni gli alimenti sono cambiati negli ultimi giorni.
Chi frequenta il Cottage e mi conosce da tempo sa che ho le papille vagabonde, che amano viaggiare. Accade per diletto, per piacere e certe volte per necessità.
In questi ultimi giorni la parola d’ordine in casa è stata: ZENZERO. E’ stata la parola magica, la parola Segreta che ha aperto le porte.

Ho riaperto così anche uno dei miei libri preferiti: La Maga delle Spezie.

Infusi allo zenzero, limone e miele. Pietanze thai, cambogiane, cinesi e indiane. Speziate, leggermente piccanti ed in tutte una costante fondamentale: lo zenzero, per l’appunto.

Mi piace.
Quando metto le fettine di zenzero in infusione nell’acqua bollente, pochi attimi dopo inizio a sentire il suo aroma forte, pungente attraversarmi le cavità nasali e salirmi dritto nella mente, tra gli occhi.  E provo benessere. Un benessere immediato.
Volute di vapore s’alzano dalla teiera e inondano la stanza di profumo. Lo sento bene ovunque, è un odore che si addensa nei capelli, sui vestiti, sulle mani. Un odore che amo, come quello dell’olio che fuoriesce dalla buccia degli agrumi quando sbuccio con le mani arance o clementine.
Amo il suo sapore, forte e deciso, quel senso di calore e benessere che mi fa provare. Le energie si rimescolano, si mettono in moto.
Questa settimana, per combattere i primi sintomi da raffreddore e quietare i polmoncini della principessina, ho fatto tante zuppe thai che sono state molto gradite in famiglia, perfino dal nonno piacentino DOC che con lo speziato non va molto d’accordo.
Questa è una zuppa che ho fatto a naso, a sensazione, a sentimento, senza seguire una ricetta, come se una parte di me sapesse esattamente cosa fare, cosa usare e come.
Mentre rimestavo nel wok gli ingredienti, pensavo ai viaggi che ancora devo fare. Pensavo ai sorrisi ancora da scoprire, agli occhi luminosi che mi avrebbero dato gioia. Pensavo a vestiti fruscianti di seta che fasciano il corpo mentre passi piccoli incedono dolcemente, quasi senza toccar terra, quasi danzano. A mani che si uniscono, un inchino, un saluto. Pensavo all’incantamento che rappresentano per me certi popoli, certe culture. Pensavo a come io le senta mie, come parte di me. Pensavo all’unica ragazza thai che conosco e che adoro pur non avendola mai incontrata. Pensavo proprio a lei, a Vaty, A thai pianist. E mentre rimestavo mi chiedevo se le sarebbe piaciuta questa zuppa. Mi chiedevo se mi avrebbe svelato i segreti della buona cucina thai, se mi avrebbe detto cosa ho sbagliato e cosa ho fatto giusto. La vedo sempre, mentre cucino pietanze thai, lì in qualche angolino della cucina. Mi sorride con dolcezza e lascia trasparire dal suo sguardo limpido quella magia che pare aver catturato alla terra nel venire al mondo. C’è sempre, quando gli odori così lontani da quella che dovrebbe essere la mia cultura gastronomica si mescolano nell’aria. Lei e qualche Antenata che appartiene a questo e all’altro Mondo.
Tra pochi giorni la incontrerò e vederla incedere sarà bello e quieto come il dolce fiorire della primavera.

Nel mentre, per la guarigione della mia piccola principessina e per prevenire i malanni di stagione degli altri, continuo con le mie pietanze più o meno speziate e ho idea che inizierete a trovarne un pochino da queste parti.

thai noodles soup healty photo rebeca sendroiu
thai noodles soup healty photo rebeca sendroiu
thai noodles soup healty photo rebeca sendroiu
(Visited 84 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someonePrint this page

17 Comments on Thai noodles soup for a healthy september

  1. Sara e Laura-PancettaBistrot
    30 settembre 2014 at 17:04 (3 anni ago)

    Un post pieno di bellezza e poesia Becky…siamo sicure che Vaty apprezzerebbe tantissimo questa zuppa speziata che ci attira così tanto. Amiamo anche noi questi profumi esotici e non c'è niente di più confortante di una bella zuppa di noodles!
    Auguri per la tua principessina 🙂
    Un bacio

    Rispondi
  2. Ale
    30 settembre 2014 at 17:20 (3 anni ago)

    che bella zuppa, sono sicura che Vaty sarà fiera di te…che pensiero dolce hai avuto! E sono felcie che finalmente giovedì ci vediamo…un abbraccio forte! 😉

    Rispondi
  3. Gabila Gerardi
    30 settembre 2014 at 17:48 (3 anni ago)

    Io la travolgente Vaty già l' ho incontrata e mi è entrata nel cuore, sono certa che la vostra serata sarà piena di emozioni…..goditi ogni attimo perché il tempo vola veloce quando siamo felici e spensierate! Tu sei una donna vera…lo sento…amo come scrivi, quello che trasmetti con le tue foto…con le tue ricette…la febbre passerà, anzi forse è già passata….per tutto il resto si vedrà……allora benvenuto autunno e pollice in su per le ricette che arrivo d' istinto! Ti abbraccio e ti penserò il 2!!!

    Rispondi
  4. Any
    30 settembre 2014 at 18:31 (3 anni ago)

    Vaty sarebbe stata incantata dalla tua zuppa thai, ne sono sicura!
    Mi piace moltissimo lo zenzero, anche se per ora non lo uso molto, ancora devo sperimentare. Ti abbraccio e auguri di pronta guarigione a tua figlia.

    Rispondi
  5. Vaty ♪
    30 settembre 2014 at 21:08 (3 anni ago)

    E oggi sei riuscita a farmi scendere una lacrimina…
    Oggi è stata una di quelle giornate campali dove in ufficio e' successo di tutto di più, con colpi di scena, paventati esposti e controffensive giudiziali.. Poi tante attività e movimento e organizzazioni, e vai sempre di fretta e sempre mille messaggi a cui rispondere , e situazioni da verificare, e persone da accontentare o a chi rispondere..

    E proprio ora, al culmine di una giornata così, arrivi tu.. Con la tua freschezza, con i tuoi passi delicati, in punta di piedi.. Che ci offrì da lontano questa zuppa così magicamente curativa, lenitiva, calmante e gustosa.
    Along came Becky
    sarebbe il titolo di questa visone ..
    Una zuppa fantastica e proprio dagli ingredienti che avrei usato io! Mi piacerebbe farti provare il Lemongrass in steli, e magari te lo porto proprio giovedì!
    Non so se potrò trasmetterti la stessa visione del mio popolo o in genere di quello asiatico. Leggendo le tue parole e il tuo “viaggio” mi rendo conto che dove vivo ora mi allontana così tanto e talvolta vorrei fermarmi per tornare ad essere quello che dovrei, cioè come una vera thai.
    Grazie di cuore Becky.. Grazie per avermi pensata.. E grazie che ci sarai giovedì. Non vedo ora di vedere quali occhioni sempre lucidi e sognanti dal vivo.
    Un abbraccio alla piccola vivi, che le passi ogni malanno..

    Vaty

    Rispondi
  6. SELENDIR
    1 ottobre 2014 at 8:48 (3 anni ago)

    Tesorilla!!!!! Che splendore, la zuppa, il post e le foto! Tutto! veramente non ho parole….ti abbraccio con il cuore e tanti bacioni curativi alla piccola.

    Rispondi
  7. giochidizucchero
    1 ottobre 2014 at 9:09 (3 anni ago)

    wow! Mi fa sempre bene passare qui da te… che delizia! Ma dove si trova la salsa di ostriche??? Mi incuriosisce parecchio… 😉 buona giornata! <3

    Rispondi
  8. Rebecka
    1 ottobre 2014 at 13:37 (3 anni ago)

    Grazie di cuore, per tutto. Principessina si trascina da una settimana la febbre. Speriamo passi presto… <3

    Rispondi
  9. Rebecka
    1 ottobre 2014 at 13:38 (3 anni ago)

    Grazie Ale. Anch'io, fremo in attesa di domani. Finalmente potrò conoscere molte di voi, abbracciarvi tutte. Un baciotto

    Rispondi
  10. Rebecka
    1 ottobre 2014 at 13:44 (3 anni ago)

    Ne sono sicura anche io Gabi <3 Grazie per le meravigliose parole che spero di meritarmi. Principessina è ancora con la febbre e cominciamo ad avere il sospetto che non sia virale come supponeva il pediatra. Staremo a vedere ,queste ore sono decisive, altrimenti cambiamo strategia... ;)
    Ti stringo forte anche io, con al speranza di poterti incontrare presto! <3

    Rispondi
  11. Rebecka
    1 ottobre 2014 at 13:51 (3 anni ago)

    Grazie Any. Anche a me piace tanto, sai.. 🙂
    Un bacio

    Rispondi
  12. Rebecka
    1 ottobre 2014 at 13:59 (3 anni ago)

    La Luce che porti negli occhi con fierezza e magia mi permette di capire che tu SEI una vera thai. Io ti vedo già, mentre incedi senza nemmeno sfiorar terra, leggera nel cuore e nello spirito, mentre diffondi gioia e incanto.
    A domani

    Rispondi
  13. Rebecka
    1 ottobre 2014 at 14:06 (3 anni ago)

    Grazie di cuore stellina. Ci mancate tanto, non vediamo l'ora di incontrarvi di nuovo e festeggiare il nostro Samhain insieme! <3

    Rispondi
  14. Rebecka
    1 ottobre 2014 at 14:09 (3 anni ago)

    Grazie di cuore. La oyster sauce io la trovo al mio super preferito l'Esselunga. E' marchio Mei Yang, al momento il mio preferito anche per la salsa di soia. Puoi provare all'Ipercoop, o Auchan…di solito sono ben riforniti, altrimenti nei market asiatici. 😉
    Un bacione grande

    Rispondi
  15. Virginia S. Il GattoPasticcione
    4 ottobre 2014 at 17:49 (3 anni ago)

    Tutto mol,to bello e anche buono di sicuro, bella la ricetta, la presentazione e le foto poi rendono perfettamente l'idea di quanto deve essere buona questa zuppa di noodles! Bacioni

    Rispondi
  16. www.mipiacemifabene.com
    19 ottobre 2014 at 20:24 (3 anni ago)

    Becky, sei bravissima e super dolce! E' stato un piacere conoscerti 🙂 Un bacione
    F*

    Rispondi
  17. Alessia Mirabella
    21 ottobre 2014 at 5:53 (3 anni ago)

    Reb, non c'è niente da fare. Tu appartiene ad un altro livello, fatto di cose belle, di pensieri e gesti che arrivano direttamente dal cuore, mani che si muovono con la sapienza delle sensazioni e degli istinti….Mi piaci un sacco. Ma proprio tanto tanto. Ogni volta che passo di qui, ci lascio un pezzetto di cuore. Le tue ricette sono meravigliose, e non so come spiegarlo, ma è come se non avessero mai un inizio e mai una fine. Sono scie luminose che restano sospese. So che capirai ciò che voglio dirti. Ti bacio dolce donna. Ale

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *