Advent Calendar. Day 17. Mini pavlova with caramelized persimmon and greek yogurt

minipavlova2
Siamo a 17, cioè, sono 17 giorni che cucino no-stop, non so se potete capirmi! 😀 Io credo proprio di sì, ma per amor di Cottage faccio questo e di più.
Oggi, visto che le previsioni natalizie mi hanno proprio delusa mostrando un caldo sole, ho deciso di proporvi una ricetta inflazionata, ma che con il suo candore mi fa tanto pensare a quel Bianco Natale che non avrò.
Vi confesserò che a parte la meringa svizzera, io non è che vada proprio pazza per le meringhe. Le trovo stucchevoli rispetto alla mia soglia di dolcezza massima. Forse per questo nella mia versione ho deciso di usare del denso yogurt greco alleggerito con panna montata.
Il risultato? Beh, mini Pavlova hanno reso felici molte persone.
Ma per chi la storia di questi dolcini che hanno spopolato sui blog di food negli ultimi anni, ancora non la conoscesse, beh, è molto semplice.
Sembra sia stato merito di uno chef di un noto albergo di Wellington, in Nuova Zelanda, per onorare la presenza della famosa ballerina Anna Pavlova in tournèe nella città neozelandese.
Lo chef deve essersi ispirato alla figura algida e delicata della ballerina e quelle meringhe potrebbe essere solo gli strati spumosi dei vestiti di scena.
E così, mentre attendo la neve, o giornate di sole che si possa chiamare tale, visto che sto scattando le foto in condizioni penose, vi lascio questi tutù bianchi e cremosi.

minipavlova 1
Ingredienti:

Per le meringhe: 3 albumi freschi, 150g di zucchero fine,1 pizzico di sale, 1 cucchiaino di aceto di mele

Per il ripieno: 1 caco persimmon maturo, 5 cucchiai di zucchero di canna, 1 baccello di vaniglia, 2 cucchiai di acqua 70g di yogurt magro greco, 50ml di panna fresca da montare, 5 cucchiaini di zucchero a velo vanigliato.

Mettete nella planetaria i 3 albumi freschi ed iniziate a montare. Aggiungete lo zucchero poco alla volta e continuate a montare finché non avrete un composto ben spumoso e lucido.

Su una teglia rivestita da carta forno, mettete la meringa e aiutandovi con un cucchiaio create un foro, come faceste dei cestini. Cuocete nel forno preriscaldato a 115° per circa 50min.

Nel frattempo preparate il ripieno. Tagliate a fette spesse il persimmon e mettetele in una padella antiaderente con lo zucchero di canna, la vaniglia aperta a metà e l’acqua. Lasciate sciogliere lo zucchero e caramellare il persimmon. A parte montate la panna con lo zucchero a velo e incorporate poco alla volta lo yogurt. Lasciate in frigo per 40minuti.

Farcite i cestini con la crema di yogurt e il persimmon caramellato solo quando le meringhe saranno ben raffreddate.

minipavlova3

Summary

recipe image
Recipe Name
Advent Calendar. Day 17. Mini pavlova with caramelized persimmon and greek yogurt



Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
2.51star1star1stargraygray Based on 2 Review(s)
(Visited 143 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest4Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr2Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someonePrint this page

8 Comments on Advent Calendar. Day 17. Mini pavlova with caramelized persimmon and greek yogurt

  1. Messapico
    17 dicembre 2014 at 22:41 (3 anni ago)

    BUONE! … e leggere … da far invidia alle nuvole … con un che di quasi erotico …

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      18 dicembre 2014 at 10:03 (3 anni ago)

      E’ tutta una cremosità…food porn? Beh, forse questo è uno di quei casi 😀

      Rispondi
  2. Selendir
    18 dicembre 2014 at 7:23 (3 anni ago)

    Meringhe belle bianche????????!!!! Strabuzzo gli occhi. Quando ho provato io…beh …insomma…dei cosetti a spirale sul marroncino….non ti dico cosa sembravano!! Ma ritenterò perchè la pavlova, comunque la fai è bella, leggera e invitante. Sei bravissima. E originale: chi avrebbe mai pensato al caco???

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      18 dicembre 2014 at 10:04 (3 anni ago)

      Il segreto è cuocerle per lungo tempo a basse temperature. Devono solo seccare, non cuocere e bruciacchiare 😛

      Rispondi
  3. alessia mirabella
    18 dicembre 2014 at 11:32 (3 anni ago)

    Reb, sono perfette. D’altronde qui da te lo è tutto, sempre. Ti stringo <3

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      18 dicembre 2014 at 11:50 (3 anni ago)

      Sei un tesoro davvero grande! <3

      Rispondi
  4. Vanessa
    18 dicembre 2014 at 13:44 (3 anni ago)

    Eheh… Io invece zucchero dipendente fino all’osso… Adoro le meringhe e ovviamente la pavlova è in cima alle mie preferenze! Meravigliose le tue! La tua maratona culinaria dell’avvento sarà debilitante per te e la tua cucina, ma per chi ti legge è un incanto continuo! 🙂

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      18 dicembre 2014 at 14:10 (3 anni ago)

      E sono queste le parole che mi motivano, ora che il mal di testa sta cronicizzando, che le 13 ore che passo tra cucina e pc si stanno facendo sentire a livello fisico e di spirito. Ma queste cause si abbracciano una volta solo nella vita di un blog, allora tanto vale abbracciarle con spirito natalizio profondo 😀
      Ti abbraccissimo mia dolce motivatrice.

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *