Apples, orange and date syrup mini cakes

applecakes4
Vi parlo piuttosto spesso dei miei ricordi d’infanzia, della mia nonnina materna e di tutte quelle cose belle e buone che la riguardano.
Da quando è iniziata la stagione delle arance, ho continuato a consumarne parecchie, cercando di non dimenticare di conservare la preziosa buccia. Io lo faccio alla vecchia maniera di nonna: grattugio con la microplane, metto in un baratolo e copro con una buona dose di zucchero. Si mantiene per lungo tempo e la uso tutte quelle volte ho bisogno di dare un intenso profumo di arancia ai miei dolci.
Per me il profumo della scorza di arancia nei dolci, come quella del limone, è un ricordo che mi catapulta direttamente nella cucina di nonna. Se chiudo gli occhi sento tra le mie mani le sue e sento nel naso quel odore di burro e scorza di arancia che aveva sui polpastrelli. E’ un’emozione forte che mi stringe il cuore.
Così oggi che volevo testare i miei nuovi stampini, ho pensato tanto all’arancia e alle mele che quest’inverno ho utilizzato così poco nei dolci di tutti i giorni. Volevo mettere i datteri, ed ero convinta di averne una scorta post natalizia senza pari, invece non ce n’era l’ombra. Ma sorpresa delle sorprese, la mia dispensa disponeva ancora di una certa quantità di concentrato di datteri che si è rivelata essere anche meglio dei datteri stessi.
Mi credete se vi dico che queste graziose ciambelline sono già finite e a gran voce reclamano il bis?

apple cakes orange dattes

Ingredienti per circa 24-25 mini tortine:

  • 380g di farina 00
  • 250g di burro bavarese morbido
  • 170g di zucchero muscovado
  • 4 uova medie
  • 4 cucchiai di concentrato di dattero biologico (io Ecor)
  • la scorza di un’arancia grattugiata
  • 2 mele Ambrosia grattugiate (usate mele succose)
  • 1 bustina di lievito vanigliato in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo per guarnire

Nella planetaria lavorate lo zucchero con il burro fin quando non sarà soffice e arioso. Aggiungete un uovo alla volta, incorporando il successivo solo quando il primo è perfettamente incorporato. Aggiungete il sale, il concentrato di dattero, la scorza di arancia e incorporate poco alla volta la farina e il lievito setacciati. Aggiungete infine le due mele grattugiate senza eliminare il loro succo.
Distribuite l’impasto negli stampini imburrati e infarinati. Fate cuocere nel forno preriscaldato a 175°C per circa 25min. Controllate con uno stuzzicadenti. Lasciate raffreddare e spolverate con zucchero a velo.

aranciascrub

(Visited 115 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+3Tweet about this on TwitterPin on Pinterest6Share on LinkedIn1Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someone

7 Comments on Apples, orange and date syrup mini cakes

  1. Gabila
    13 febbraio 2015 at 5:56 (2 anni ago)

    Adesso non fraintendermi ^_^ ….le tortine sono spettacolari ma voglio parlare di altro….estratto di datteri?????? Magnifica ma sono certa che non lo troverò ….e poi la scorza D’ arancia conservata in quel modo diventerà anche il mio modo! Davvero un piacere arrivare qui Reb..un bacio!!!

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      13 febbraio 2015 at 12:02 (2 anni ago)

      Vedo che da te i supermercati Naturasì non ci sono. Se segui il link che ho messo negli ingredienti, ti porta direttamente sul sito Ecor e puoi comprarli online. Io trovo sia un buon dolcificante, sostituto degli zuccheri. Poi è così ricco di potassio che quando mi prendono i crampi, mi prendo un cucchiaino e mi sento meglio. La mia amata nonnina aveva dei modi meravigliosi di fare conserve e preservare le piccole cose, perfino le “mandorle” dei noccioli delle albicocche. Sono modi che vale la pena tramandare.
      Un abbraccio forte forte forte!

      Rispondi
  2. Chiar
    13 febbraio 2015 at 7:26 (2 anni ago)

    Ci credo eccome!! E infatti ne vorrei assaggiare uno anche io…. 🙂

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      13 febbraio 2015 at 12:21 (2 anni ago)

      Stellina dolce tu! Te ne farei una vagonata!

      Rispondi
  3. alessia mirabella
    14 febbraio 2015 at 16:07 (2 anni ago)

    Stupenda la scorza d’arancia conservata in quel modo. Immagino il profumo che esce dal barattolo ogni volta che lo apri. Queste ciambelline sono bellissime. Vedi? Ancora un ricordo… continui a seguire quel filo, quelle tracce ben evidenti nel tuo bellissimo cuore. Io ti guardo con gli occhi pieni di ammirazione, sintonia e affetto. Buon fine settimana amica mia, e buon S. Valentino… l’amore ha molte forme, ma tu questo, son sicura, già lo sai. Ale

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      15 febbraio 2015 at 19:08 (2 anni ago)

      Grazie Ale…e anche se in ritardo, felici giorni d’amore anche a te! I miei ultimi sono stati pieni di riconferme di affetto e non potevo desiderare di più.
      Un abbraccio grande grande

      Rispondi
  4. Manuela
    15 febbraio 2015 at 21:42 (2 anni ago)

    Amo le storie che profumano di buono, i ricordi, che siano legati all’infanzia o alla giovinezza, non importa.
    Sono rimasta affascinata dal mdo di conservare il rpofumo dell’arancia di tua nonna.
    Sicuramente credo che lo proverò!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *