Agretti salad with lemon, olive and feta

agretti salad

In questi giorni qui sulle Highlands piacentine c’è davvero aria di primavera. Fa caldo, molto caldo, ma è piacevole e ne avevo bisogno e a giudicare da come sono improvvisamente esplose, ne avevano bisogno anche le mie piantine.
Ma succede che invece di potermi godere lunghe passeggiate, mi tocca tenere il muso incollato allo schermo del pc a lavorare sulla migrazione di una mia vecchia creatura e all’alba delle 17 di un martedì soleggiato di fine marzo io mi ritrovi ancora nella condizione di veder transitare una marea di dati e non so quando finirò, né quale sarà l’esito visto che migro una vecchissima versione di joomla, che perderà pezzi per strada probabilmente.
Ma che vi annoio a fare con queste cose, quando posso parlarvi piuttosto di quello strano fatto che ogni volta che decido di mettermi a dieta finisce che aumento di almeno 2 o 3 kg (3kg per la precisione, questa volta) Tanta fatica e comincio a pensare che le verdure che ingerisco in abbondanza non vadano d’accordo con la mia bilancia. Peccato io le adori tanto e non sia affatto pronta a rinunciarvi, proprio ora che fuori il sole splende.
Si da il caso che è appena iniziato il periodo di agretti e siccome rimarranno sul mercato per poco più di una mesetto, ne faccio scorta e cerco di mangiarne il più possibile.
Questi di oggi sono nella versione che più preferisco, saporita e piuttosto fresca. E’ di facile realizzazione e sono sicura che anche voi ve ne innamorerete.

agretti salad lemon

Ingredienti per 2 persone:

2 mazzi di agretti freschissimi, 2 spicchi d’aglio, 1 limone non trattato (io femminello primofiore), 2 cucchiai di olio EVO, 5 filetti di acciuga, 70g di olive Rosatelle, 100g di feta greca, 1 mazzetto di ravanelli

Private gli agretti della radice rosa e delle parti secche, sciacquate sotto abbondante acqua fredda e scottate in acqua salata per 2 minuti.
Nel frattempo in una padella mettete l’olio con gli spicchi d’aglio e le acciughe, aggiungete gli agretti e saltate a fuoco vivace per qualche secondo. Togliete gli spicchi, mettete in una insalatiera e condite con il succo di metà
limone, mentre l’altra metà tagliatela a fettine sottili ed aggiungetela insieme alle olive e alla feta sbriciolata. Tagliate i ravanelli a quarti e servite.

Nota: per essere davvero veg-friendly, potete sostituire la feta greca con dell’ottimo tofu tagliato a cubetti piccolissimi e saltato in padella con della paprika affumicata e zenzero grattugiato fresco.

agretti salad olive feta cheese

(Visited 266 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook12Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest6Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someone

12 Comments on Agretti salad with lemon, olive and feta

  1. vicaincucina
    31 marzo 2015 at 18:23 (2 anni ago)

    Stellina ma come mai le verdure non vanno d’accordo con la tua bilancia? Mica le friggi nel burro? 🙂

    p.s.: quel dito fasciato lo adoro 😛 ♥

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      31 marzo 2015 at 19:06 (2 anni ago)

      No amore, ovviamente scherzavo. Sono gonfia come una zampogna e credo sia merito dei miei (mo)ormoni ballerini (come sovente li chiamo io). Invece di dimagrire ingrasso 😀 Ma pazienza, vorrà dire che quest’estate se scendo in spiaggia, ci vado con su un lenzuolo, posso sempre dire che sono un materasso 😀
      Pensa che il dito fasciatino me lo sono tagliato con il tappo del vasetto dell acciughe. Solo io riesco in simili prodezze. 😀
      Un bacio grandissimo

      Rispondi
      • vicaincucina
        1 aprile 2015 at 10:14 (2 anni ago)

        Dai su con il morale, lascia stare il lenzuolo e vai in palestra! Devo assolutamente rifarmi anch’io (mangio Nutella tutti giorni e un vasetto di burro d’arachide a settimana aiuuuutooo!), ho i cuscinetti di cellulite dovunque.. 🙁 Habiamo ancora 4 mesi per rimetterti in forma.

        p.s.: Sono capace anch’io di tagliarmi così, anche peggio: ficcare una mano nella borsa e tagliarsi con un pezzo di carta… è normale? :O

        Rispondi
        • Rebecka
          Rebecka
          1 aprile 2015 at 10:24 (2 anni ago)

          Hahhahhaahah la mia motivatrice!!!! Ieri mi sono ammazzata di addominali e oggi non riesco manco a piegarmi 😀 Grazie al cielo nutella, burro di arachidi e altre cosucce non costituiscono più un pericolo per me. Mangio volentieri una mela o un paio di fette di limone o un pezzetto di formaggio. Tu amore mio con un paio di settimane di palestra, un paio di tazze di acqua calda da bere al giorno, torni in forma in un batter di ciglio…per me invece non c’è molto da fare cucciola. La gravidanza mi ha spaccata come un’anguria….se dimagrisco e mi sgonfio è già buono, per il resto solo santo chirurgo plastico potrebbe fare un miracolo. 😀
          Sui tagli impossibili amorino, ahimè tutto è possibile 😀

          Rispondi
          • vicaincucina
            2 aprile 2015 at 7:54 (2 anni ago)

            O mamma da come parli sembra che tu sia un mostro! Su! Il bello di una donna è anche la bellezza del fisico di chi ha generato un figlio, non essere così dura con te ♥

          • Rebecka
            Rebecka
            2 aprile 2015 at 12:08 (2 anni ago)

            Io ti adoro! Ma dico sul serio sai? 😀

  2. Francesca P.
    31 marzo 2015 at 19:04 (2 anni ago)

    Io li ho mangiati oggi a pranzo! E quanto li ho aspettati… come i fagiolini, sono la classica verdura di stagione che non vedo l’ora che torni, equivalente delle fragole e delle albicocche come frutta!
    Sono buonissimi abbinati a formaggi e oli aromatizzati… e se manca la bieta speciale di cui parlavamo, meno male che ci sono loro… 🙂

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      31 marzo 2015 at 19:10 (2 anni ago)

      Sono due settimane che li faccio in tutti i modi in cui mi è venuto in mente. Per me che vengo da altri lidi, che sono carente di un po’ di sane tradizioni culinarie laziali, loro sono stati una buona scoperta. E pensa a come potrebbe essere il sapore di spinaci e agretti messi insieme, lessati e otterrai quello che è il sapore delle famose bietole rosse. 😉
      Anche noi amiamo i fagiolini…principessina da sola potrebbe mangiarne mezzo kilo senza fiatare. 😀

      Rispondi
      • Francesca P.
        19 aprile 2016 at 19:52 (1 anno ago)

        Torno volentieri a ritrovarCI. Bello rileggerci, senso di tenerezza. Anche perchè adesso provo la stessa identica sensazione: ho voglia di fragole (già soddisfatta, per fortuna!) e di albicocche grandi da mordere! E con la bieta ho giocato proprio pochi giorni fa… quindi le cose che amiamo ci fanno compagnia, nel tempo. Come le persone più care, a cui non si lascia la mano. <3

        Rispondi
  3. Paola
    31 marzo 2015 at 20:50 (2 anni ago)

    Adoro gli agretti, anch’ io ne faccio scorpacciate fin che si trovano. Provero’ la tua insalata, deve essere squisita

    Rispondi
  4. Paola
    1 aprile 2015 at 7:23 (2 anni ago)

    Gli agretti li adoro. Qui a Napoli li trovo difficilmente, ma quando li trovo ne faccio scorta. Anche qui il sole splende e la voglia di stare incollata al pc a lavorare non c’è per nulla.. ma bisogna accontentarsi. E un’insalata come la tua mi metterebbe proprio voglia di stare all’aria aperta 🙂

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *