Tarte fine méditerranéenne aux pommes de terre

potatoes tarte fine

Che ho infinite passioni per Parigi, Provenza, Francia in genere già lo sapete. Per il Mediterraneo in generale e per la complessa e meravigliosa rete di tradizioni culinarie anche. Forse per questa passione, per questo amore, che adoro mischiare specialità di più paesi.
La tarte fine è molto francese. E qui al Cottage finisce in tavola molto spesso, nella classica versione alle mele o in versioni più rivisitate, come quella che vi propongo oggi.
Visto che in giro per l’Italia al momento si stanno svolgendo innumerevoli sagre della patata, rendo onore a questo pomo tanto speciale.
Io per lavoro sono già proiettata nel periodo natalizio e ci sto lavorando, quindi l’americano Ringraziamento (che come sapete io ho adottato volentieri perché ho sempre qualcosa per cui essere grata, soprattutto alla terra e ai suoi doni) con le molte pietanze me lo sono lasciato alle spalle. Ecco che vi propongo una ricettina che potete portare a tavola nel vostro Thanksgiving day.
E’ facile, è veloce, è personalizzabile con aggiunta di formaggi a pasta morbida, o speck, o Grana padano, funghi o altre verdure. E’ carta vincente quando servita con gli antipasti, o per un aperitivo.
Ma non serve che ve lo dica, dovete solo provarla una volta. Quelle patatine tagliate così sottili, nel forno diventano croccanti e sfiziose.

olives capers dried tomatoes

tarte fine with potatoes recipe

Ingredienti:

– 1 rotolo di pastasfoglia – 2 patate medie – 2 cucchiai di olive Rosatelle – 3 pomodori secchi sott’olio – 1 cucchiaio di capperi – 5 cucchiai olio extravergine di oliva – 1 pizzico di origano e timo secchi

Preriscaldate il forno al 180°C. Nel frattempo sbucciate le patate, tagliatele sottilmente e sbollentate per 30 secondi in abbondante acqua. Nel mixer mettete le olive, i capperi, i pomodori secchi e per sminuzzate. In una ciotola capiente mettete le fettine di patate, il condimento e aggiungete l’olio. Condite, disponete la pastasfoglia su una teglia molto larga ricoperta di cartaforno e mettete le rondelle di patate su tutta la superficie della pasta. Sè risulta troppo secca, aggiungete un altro filo d’olio. Infornate e lasciate cuocere per 30 minuti. Servite calda con un cucchiaio di panna acida o dello yogurt greco.

potatoes tarte fine with olives

potatoes in a basket

(Visited 204 times, 1 visits today)

12 Comments on Tarte fine méditerranéenne aux pommes de terre

  1. Vica
    26 settembre 2015 at 20:39 (3 anni ago)

    Tutto bello tesorina.. dal titolo al cuoricino di patata ♥
    Hai reso una semplice ricetta un’opera d’arte!
    Mi è piaciuta l’aggiunta del mix di capperi, olive e pomodori secchi, delizioso!
    Hai messo pure la ricetta in inglese..!
    Adoro le foto di questo post – ogni singola foto!
    Amo il colore azzurro che predomina qui nel Cottage ♥

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      27 settembre 2015 at 16:24 (3 anni ago)

      Credo che insieme ai colori autunnali l’azzurro sia uno di quelli che preferisco! 😉 Un abbraccio grande grande

      Rispondi
  2. Elena
    27 settembre 2015 at 12:36 (3 anni ago)

    Ma che buona deve essere, sabato prossimo ho una cena a casa di amici e mi sa che la porto come antipasto! Un bacione”

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      27 settembre 2015 at 16:25 (3 anni ago)

      Spero ti piacerà Ely 😉 un bacione

      Rispondi
  3. Paola
    27 settembre 2015 at 13:57 (3 anni ago)

    Per mia naturale curiosità, adoro mescolare sapori di diversi posti e unirli per raccontare quello che i miei occhi hanno visto. Per naturale amore, tendo ad innamorarmi di tutto ciò che appartiene a Parigi e alla Francia, più in generale. Per golosità allungherei una mano verso lo schermo per prendere una fettina di questa tarte fine, che è così bella da sembrare oltrepassare lo schermo e far sentire fin qui il suo profumo.

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      27 settembre 2015 at 16:26 (3 anni ago)

      E’ evaporata in pochi secondi, appena sfornata, ma con la pasta sfoglia uno può metterci ogni cosa, sarà comunque un successo. Un bacione

      Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      28 settembre 2015 at 9:11 (3 anni ago)

      Ohhh. che meraviglia! 😀

      Rispondi
  4. Francesca P.
    27 settembre 2015 at 20:23 (3 anni ago)

    Quel cuore… come parla di te! Lo metti ovunque e lo disegni anche, eccolo lì!
    🙂
    Adoro quando parli della Francia, immagino i tuoi occhi brillare ancora più del solito… mi ci fai volare in un attimo e sai che non desidero altro…
    ps: bellissime le posate, i ricami dei manici sono vene in cui scorrono linfa e passione…

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      28 settembre 2015 at 9:14 (3 anni ago)

      Amo quelle posate, regalo della mia mammina adorata che sa come viziarmi! E la Francia è il nostro rifugio insieme all’altalena. Un rifugio mai uguale e pieno di scoperta.
      Ti abbraccio

      Rispondi
  5. Ketty Valenti
    27 settembre 2015 at 21:22 (3 anni ago)

    Eccomi qui al Cottage,è sempre bello venire da te,che gustosa ricetta trovo,io le patate le adoro sebbene siano considerate “povere” sono invece nutrienti,versatili e squisite.Felice poi di vedere tanti scatti li adoro tutti….ma che te lo dico a fare….. ^.^

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      28 settembre 2015 at 9:19 (3 anni ago)

      Io le adoro..le mangerei in tutti i modi. Sono il mio comfort food per eccellenza, soprattutto fatte alla maniera della mia nonnina.
      Grazie di cuore….

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.