Wholemeal madeleines with chamomile and orange blossom water

wholemeal honey madeleines, chamomile and orange blossom waterEccola, questa sciocca felicità | con le sue finestre bianche spalancate sull’orto! | Sopra lo stagno, uguale a un cigno purpureo, | naviga silenzioso il tramonto. | Salve, mia pozzanghera d’oro, | e voi betulle capovolte nell’acqua! Eccola, questa sciocca felicità – Sergéj Aleksándrovič Esénin

La felicità sembra un traguardo che richiede l’affanno di tutti i giorni, che richiede il nostro impegno, uno sforzo maggiore. Ma la verità è che la felicità è una cosa troppo grande alla quale arrivare in un solo colpo, pretendere che si costituisca ai nostri piedi in tutta la sua interezza. Ci schiaccerebbe e non la comprenderemo. Così la Felicità arriva come briciole. Si infiltra come il sole fa attraverso le veneziane o il fitto fogliame in un pomeriggio d’estate. La felicità si accoccola accanto a noi, sotto le coperte per tenerci e tenersi al caldo.
Ed è così bella e permissiva con noi, delicata ed indulgente come una madre lo è con i propri figli.
E ci sorprende, ci innalza, ci fa volare, rende possibile quel momento in cui spazio/tempo ci rende presenti dall’altra parte dell’Universo.
La felicità in fondo, per quanto grande sia, è una semplice cosa, per la quale vale la pena lottare.
E’ un cielo stellato, un lago quieto nell’ora del Crepuscolo, la luna capovolta, il sospiro del bosco, le betulle piegate sul ciglio di un ruscello. Un sorriso, un bacio appassionato, una lettera che arriva da lontano, un ricordo che irrompe sotto pelle.
Le felicità è dolce tanto più arriva a piccole dosi.
Un po’ come queste madeleines che profumano di camomilla e fiori d’arancio, dolci come il miele e ruvide come una vecchia panchina dove attendere il momento felice.

Ingredienti per 20 madeleines: 3 uova, 130g di zucchero, 180g di farina integrale, 120g di burro morbido a temperatura ambiente, 5 cucchiai di miele di tiglio, 1 bustina di lievito, 3 gocce di essenza di fiori d’arancio, 5 cucchiai di infuso di camomilla, 1 pizzico di sale

Preriscaldate il forno a 200°C. Nella planetaria lavorate il burro con lo zucchero e il miele fin quando non avrete ottenuto un composto soffice e spumoso. Aggiungete uno alla volta. Unite il lievito e la farina setacciati, il sale, l’essenza di fiori d’arancio e l’infuso di camomilla. Distribuite l’impasto con l’aiuto di un cucchiaio nello stampo ben imburrato ed infarinato. Mettete lo stampo in freezer per 5 minuti e poi nel forno preriscaldato. Lasciate cuocere per 10-12 minuti.

madeleine integrali camomilla fiori arancio

(Visited 212 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+2Tweet about this on TwitterPin on Pinterest6Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someone

22 Comments on Wholemeal madeleines with chamomile and orange blossom water

  1. m4ry
    3 marzo 2016 at 18:26 (1 anno ago)

    Crescendo ho imparato che la felicità è fatta di piccole cose. E’ fatta del quotidiano che ci costruiamo pian piano. Dei sorrisi che incrociano i nostri occhi, del quadratino di cioccolato che sciogliamo in bocca la sera…Ho imparato a vederla ovunque…in un tramonto o nella forma di una nuvola. Si è felici se si impara ad apprezzare quel che si ha e se non si smette mai di sognare. Potranno sembrare cose banali, ma non lo sono affatto. Ci sono persone incapaci di guardarsi attorno e di apprezzare le piccole cose di cui è fatta la vita. Poi, certo, ci sono quei momenti fatti di felicità intensa…e anche quelli sono belli, perché ci scuotono nel profondo e ci fanno sentire ancora più vivi. Sono felice di essere finalmente riuscita a passare qui da te 🙂 La tua casetta mi piace molto, profuma di buono, proprio come le tue madeleines 🙂 Un abbraccio stretto :*

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      4 marzo 2016 at 10:33 (1 anno ago)

      Rifuggo chi non è in grado di vedere la bellezza nelle piccole cose. Proprio quelle banali.
      Grazie per essere venuta a trovarmi. 😉

      Rispondi
  2. Vaniglia
    3 marzo 2016 at 18:57 (1 anno ago)

    Che bello leggerti di qua!
    Ciao, a presto (bellissimo questo post..)

    Rispondi
  3. Monica
    4 marzo 2016 at 8:16 (1 anno ago)

    Molti pensieri in silenzio ho meditato,molte canzoni dentro di me ho composto,felice sono io sulla cupa terra,di ciò che o respirato e di ciò che ho vissuto”
    Sempre lui, sempre Esenin.
    Felice ,nonostante tutto.
    Dove io personalmente ho sostituito la felicità alla serenità.
    Un investimento a lungo termine.
    Mi sa che devo decidermi a comperare lo stampo per le madeleines.Ti abbraccio anima bella
    Baci
    Monica

    Rispondi
    • Monica
      4 marzo 2016 at 8:18 (1 anno ago)

      Presa dalla foga ,o mio Dio, ho fatto un errore imperdonabile.Ovviamente”…di ciò che ho respirato”.Presa dalla foga dei versi…mi sono persa ahaha

      Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      4 marzo 2016 at 10:37 (1 anno ago)

      E che cos’è la serenità se non un eterno preludio alla felicità. E serenità, vissuta con costanza, costruita, vale forse più della fugace Felicità.
      Io senza madeleines mi sento più lontana dalla mia amata Parigi!
      Un bacione

      Rispondi
      • Vaniglia
        4 marzo 2016 at 11:08 (1 anno ago)

        Allora ti saluto da qui, forse per puro caso, dalla tua amata Parigi.
        Un abbraccio a te e anche oggi mi hai fatto ridere a crepapelle sul blog!!

        Rispondi
  4. Stefania
    4 marzo 2016 at 13:12 (1 anno ago)

    Ho sempre detto che se le nuvole si potessero mangiare saprebbero di Madeleine… Belle, buone, sono tra i miei dolcetti preferiti, di quelli che te ne mangi un quintale e nemmeno te ne accorgi (poi la bilancia è un’altra storia). La felicità per me è il sorriso di mia figlia sporcato dal cioccolato, avere sempre sotto mano un gatto da abbracciare, guardare gli occhi blu di mio marito e perdermi, e poi naturalmente uno stativo nuovo!

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      11 marzo 2016 at 17:41 (1 anno ago)

      Allora è proprio una bella felicità la tua! Lo stativo sta diventando un miraggio nel mare degli imprevisti! Sigh

      Rispondi
  5. Laura e Sara Pancetta Bistrot
    4 marzo 2016 at 17:54 (1 anno ago)

    Ci piace troppo l’immagine della felicità che arriva come briciole…Quanto è vero. Se la felicità l’aspetti con le mani in mano, da dietro a una finestra, senza avere mai la forza di affacciarsi per vedere com’è l’aria fuori, allora questa probabilmente non arriverà mai, o non sarà quella che speravi. La felicità è dentro di noi e se la sappiamo vedere è dappertutto…ogni singolo giorno racchiude in sé piccoli grandi momenti di felicità, collezioniamoli come figurine perché un giorno avremo ci avremo riempito un album intero!
    Infine la felicità per noi è anche il morso che daremo a queste madeleins che profumano del giorno più bello…i fiori d’arancio!!
    La poesia è nei tuoi occhi e nella tua penna e noi fortunate lettrici 🙂
    Grazie ancora per le splendide parole che ci hai lasciato, le custodiremo come gemme preziose!!
    Un abbraccio gigante <3

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      11 marzo 2016 at 17:42 (1 anno ago)

      Ben detto ragazze: quello che è in noi è ovunque! Vi abbraccio e vi ringrazio per il vostro bellissimo complimento!

      Rispondi
  6. Vica
    5 marzo 2016 at 15:09 (1 anno ago)

    Quanto è vero.. La felicità… tutti potremmo raggiungerla, ma in pochi lo sanno fare davvero… Come dice il grande Benigni: “Amiamo sempre troppo poco e troppo tardi […] Non bisogna mai aver paura di morire ma di non cominciare mai a vivere davvero.”

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      11 marzo 2016 at 17:42 (1 anno ago)

      Ben detto ragazza! <3

      Rispondi
  7. Margherita
    7 marzo 2016 at 3:42 (1 anno ago)

    Le madeleines sono di casa, cosi tanto a loro agio-loro con noi e noi con loro- che una dietro l’altra finiscono nel caffè caldo la mattina e non durante mai più di 24. Mai. Mi vantavo di averle provate un po’ in tutti i modi, ma heheh mica con la camomilla! Fra acqua di fiori d’arancio e camomilla il profumo deve essere inebriante…. ci proverò!

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      11 marzo 2016 at 17:44 (1 anno ago)

      E chissà quante ne hai mangiate tu che io ancora non ho provato. Io cerco di inventarmene sempre di nuove e inizio ad essere a corto di idee.
      Bacione grande

      Rispondi
  8. Francesca P.
    9 marzo 2016 at 19:06 (1 anno ago)

    La felicità a volte mi sembra un respiro… apri i polmoni, gli occhi, il cuore… ed entra la luce. La stanza prende vita. Noi prendiamo vita. Non sappiamo mai quanto durerà, quanto sia fragile, se abbia voglia di restare o sia solo una breve visita. Ma accoglierla è un dono che facciamo a noi stesse. Come quando prepariamo una delle nostre ricette preferite e tutto è al posto giusto… ingredienti, sapori, sensazioni. Le madeleines sono il nostro treno per portarci lontano, su cui salgono i ricordi che tu sai custodire e coccolare così bene…
    A questi dolcetti dedichi sempre delle foto splendide… e l’idea della camomilla, beh, è il sorriso in più che oggi mi regali!

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      11 marzo 2016 at 17:45 (1 anno ago)

      La camomilla nelle torte è stata una novità introdotta un po’ di tempo fa ed è piaciuta, tanto che abbiamo sperimentato un po’ con tutto. 😛
      Un abbraccio

      Rispondi
  9. Ale - Dolcemente Inventando
    14 marzo 2016 at 16:16 (1 anno ago)

    ciao dolcezza, le tue parole sono veritiere, la felicità è fatta di impegno, di corse quotidiane e di grande pazienza…io mi ritengo tutto sommato una persona felice anche se ho i miei momenti bui anch’io… e tu sei una stella speciale, proprio come questo tuo blog e come questa ricetta, strepitosa!
    Colgo l’occasione per invitarti al mio giveaway poco impegnativo ma comunque all’insegna delle emozioni, ci conto!

    Un bacione!
    Ale

    Rispondi
  10. Melania
    15 marzo 2016 at 23:53 (1 anno ago)

    Grazie per esser passata da me e per le parole…
    E felice di arrivare qui e scoprire quanta bellezza risiede in questa casetta! I colori, i profumi, gli ingredienti sembrano perfetti per iniziare e trascinare i pensieri altrove.
    In un luogo al sicuro, dove la felicità è il suono di un piccolo sospiro.
    Buonanotte Melania

    Rispondi
  11. Caterina
    31 marzo 2016 at 13:35 (1 anno ago)

    Ho scoperto ora il tuo angolino meraviglioso e penso che non lo abbandonerò più 🙂 Complimenti per tutto…e circa la felicità..bisognerebbe cercare di apprezzarla in ogni giorno, come ad esempio nel caffè che sto bevendo ora <3

    Rispondi
  12. Lisa
    22 aprile 2016 at 13:32 (1 anno ago)

    WoW che bellissima ricetta, adoro le madeleines e sono sempre alla ricerca di nuove versioni, me la segno! Ciao! 😉

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *