Pumpkin, apple and hazelnut tart

pumpkin apple pie-3 copia

Mi capita certe volte di essere confusa. Di vivere confusamente. Di essere sull’altalena delle emozioni dove gioia e nostalgia mi fanno vibrare con la stessa intensità. Quest’ultima settimana è stata proprio così. Forse perché combatto inutilmente sulla soglia tra Estate e Autunno. Forse perchè nuovamente anima mi chiede Autunno e le temperature tradiscono ancora una evidente Estate.
Ma poi non è colpa mia se io trovo la zucca ovunque vado. Non è colpa mia se tra i rami più nascosti del tiglio ho sorpreso le foglie tingersi di giallo paglierino. E non è colpa mia se sullo scaffale delle spezie la noce moscata e la cannella sono lì, che si spingono fuori da sole tra tutte le ampolle di vetro.
E ho forse colpa se lo stomaco dice sempre: “falla questa zucca così la finiamo una volta per tutte!”??! Come se la zucca qui a casa avesse mai fine. E la zucca la vedo ovunque, anche su internet, anche quando cerco di cocomeri o coccinelle, anche quando indugio con lo sguardo sulle ultime pesche.

apple and leaves
Così l’altro giorno, con quel poco altro che avevo in dispensa, ho pensato ad un dolce. Nulla di cerimonioso, qualcosa che rispecchiasse il mio ‘vivere sul confine della campagna’. Qualcosa che sapesse di “Estate, sii gentile e saluta l’Autunno”. Non fosse altro perché tra un po’, in un paese qui vicino fanno l’annuale festa dei fichi e io mi sono ricordata della mia frolla lievitata che uso quale replica della crostata lievitata ai fichi che una signora porta sempre a questa festa, forse per ribattere con la zucca, che qui in campagna da me non ha ancora una festa sua. Allora ho preso la frolla, ho pensato ad un ripieno che non fosse troppo liquido e invece di chiuderla con altra frolla come faccio solitamente, ci ho messo i biscotti.
Il risultato è sparito in pochissimo tempo. Che pare proprio che ultimamente non mi riesca di fallire una ricetta in cucina….shhhhh…

Ingredienti per una tortiera rettangolare 30x20cm: 400g di zucca, 400g di mela, 65g di zucchero di canna grezzo, 5 cucchiai di sciroppo d’acero, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di noce moscata, 1 baccello di vaniglia, un pizzico di cannella. Per la frolla lievitata: 125g di farina 00, 125g di farina di nocciole, 80g di burro freddo, 75g di zucchero, 1/2 bustina di lievito per dolci, 1 uovo intero + crumble 100g di impasto base tenuti dal totale, 120g di biscotti Digestive

pumpkin apple pie-5 copia

pumpkin apple pie-6 copia

Per la frolla, mescolate tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, aggiungete l’uovo leggermente sbattuto e il burro tagliato a pezzetti. Incorporate velocemente gli ingredienti fin quando non avrete un impasto compatto che si stacca dalle mani. Avvolgete nella pellicola e riponete l’impasto in frigo a riposo per circa un’ora.

Nel frattempo tagliate la zucca e le mele a fette, mettetele in una casseruola con lo zucchero e lasciate andare a fuoco lento fin quando la spatola non affondi con facilità nella polpa. Se hanno lasciato molta acqua, per addensare lo sciroppo, gli ultimi due minuti di cottura fateli a fuoco vivace mescolando perché il composto non attacchi al fondo della casseruola. Spegnete il fuoco e aggiungete il sale, lo sciroppo d’acero e le spezi: cannella, noce moscata, vaniglia. Schiacciate con una forchetta e lasciate intiepidire. Se preferite una consistenza più vellutata, riducete il tutto a vellutata con il frullatore ad immersione.

Sapete, per la vaniglia ed altre spezie io faccio scorta ogni inverno alla fiera milanese di Artigiano in Fiera nello stand del Madagascar, dove una piccola azienda francese vende i suoi prodotti che si trovano anche online, Boutik-vanille. Mi trovo davvero molto bene con la loro vaniglia, che ha baccelli grassocci e straripanti semi. Per non parlare del prezzo vantaggioso. Se capitate nel mese di dicembre in fiera, io vi consiglio di fare scorta. E se non ne avete occasione invece, fate un giro sul loro sito, ci sono sempre molte offerte.

Riprendete la pasta frolla e dal totale dell’impasto togliete 100gr che vi serviranno per la copertura. Il restante stendetelo con il mattarello, non troppo sottile. Foderate la teglia con carta forno, mettete la frolla alla nocciola senza fare i bordi troppo alti e versate la purea di zucca e mela. Distribuite uniformemente.

Nel mixer, mettete i 100gr di pasta frolla tenuti da parte precedentemente e i biscotti. Sbriciolate a velocità massima per qualche secondo. Versate quanto ottenuto sopra la purea di zucca e mela e stendete uniformemente. Compattate leggermente con i palmi della mano o aiutandovi con il fondo di un cucchiaio.

Fate cuocere nel forno preriscaldato a 175°C per circa 40 minuti. Consiglio di non usare la funzione ventilato per non seccare troppo la parte superiore. Servite tiepido con un po’ di panna acida o una generosa palla di gelato alla vaniglia.

Nota: i digestive sono molto umidi e burrosi, per cui riescono a compattarsi bene nella cottura in forno, soprattutto aiutati da quei 100g di frolla. Il risultato finale deve essere una crosta che si crepa quando tagliate i cuboti di dolce. Se vi accorgete che il tipo di biscotti Digestive che avete usato hanno poco burro, aggiungete la volta successiva 2 cucchiai di burro nel composto che dovrete sbriciolare. Io ho usato i classici McVitie’s e non ho avuto bisogno di aggiungere altri grassi.

pumpkin apple pie-10 copia pumpkin apple pie-7 copia

E oggi mi gongolo di un nuovo arrivo in cucina. Il libro di Mimi Thorrison, la donna che più di ogni altre invidio senza cattiveria alcuna. L’ho sfogliato e lo adoro e lo consumerò in attesa di comprare il secondo libro in uscita ad ottobre.

medoc

(Visited 354 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterPin on Pinterest1Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someone

5 Comments on Pumpkin, apple and hazelnut tart

  1. margherita
    7 settembre 2016 at 4:45 (11 mesi ago)

    Sono contenta che la noce moscata e la cannella dallo scaffale ti abbiano strizzato l’occhio, questo dolce é talmente bello che l’autunno non mi fa cosi paura! p.s… la frolla lievitata, é lei che sta strizzando l’occhio a me!

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      23 settembre 2016 at 11:15 (10 mesi ago)

      Se provi questa frolla, non la lascerai mai più. Crea dipendenza 😀
      Un abbraccio Marghi

      Rispondi
  2. Francesca
    21 settembre 2016 at 20:06 (10 mesi ago)

    Eccola la mia Reb, nella luce della sua cucina, tra le sue candide parole e le foto intime, che parlano di (e per) lei… so che senti già l’autunno e questa ricetta lo conferma, io invece tengo ancora l’estate addosso e in tasca, ho quasi timore a farla andare via, mi ha scaldato e mi è piaciuta, non vorrei svanisse… però poi penso a quante zucche da spaccare ci saranno, al profumo intenso dei boschi, ai funghi che cresceranno dopo la pioggia e al forno che cuocerà nuove speranze, quindi tolgo qualche foglia già caduta sull’altalena, indosso gli stivali e ti aspetto, perchè ho una voglia matta di parlarti-sentirti-ritrovarti… 🙂

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      23 settembre 2016 at 11:17 (10 mesi ago)

      Finché c’è ancora, con tutto il suo calore, trattienila la tua estate e vivila e rivivila ogni giorno. Riavvolgi il nastro finché non ti sarai stancata. Io corro verso l’altalena e ti porto una fetta della mia ultima pie.
      Anche io ho voglia di ritrovarti, parlarti e perdermi a sognare con te.

      Rispondi

1Pingbacks & Trackbacks on Pumpkin, apple and hazelnut tart

  1. […] Pumpkin, apple and hazelnut tart […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *