Rice and vegetables stuffed butternut squash

rice-vegetable-stuffed-butternut-squash

L’autunno è confortante. Come un plaid, una tazza di cioccolata calda, una torta di mele, un caminetto acceso, le caldarroste tra le mani. Porta benessere e una serenità che non ti aspetti. Le nuvole si addensano sopra gli alberi gialli come oro, le nebbie filtrano tra i rami e i fili d’erba, la pioggia batte contro le finestre dolcemente scandendo il tempo, un tempo lento, pigro che abbiamo l’obbligo di ritagliarci almeno un paio di volte alla settimana.

L’autunno porta in tavola tutto il meglio del suo colore, del calore, della dolcezza. L’Autunno è dispensatore di beni per chi affronta il viaggio verso l’Inverno, verso quelle feste che ci riportano in famiglia, che ci riportano alle origini.

Quando arriva l’autunno io inizio a ringraziare per tutte le preziose esperienze che inizio a fare dal primo giorno dell’anno. Ringrazio per le esperienze, per i doni, per il coraggio di fare scelte o di non farle affatto, per ogni cosa che potrei dare per scontato ma che scontata non è: un tetto sulla testa, un letto caldo, un pasto in tavola e l’amore onnipresente nella mia vita.

Probabilmente è per questo senso di gratitudine profonda che provo, che da quasi un decennio ho scelto di festeggiare il Ringraziamento. Americanata? No, direi proprio di no, dal momento che questa festa, con molti nomi, era presente anche nella vecchia Europa ed è ancora presente in alcuni paesi.
Una festa del raccolto, dove si mostra gratitudine per i frutti di Madre Terra, ma anche per quei frutti spirituali dei quali la vita ci fa dono. E’ una scelta mia, personale, che non abbraccia in tutto e per tutto il tradizionale pranzo del Thanksgiving, visto che qui il tacchino da 30 kg non lo abbiamo ancora sacrificato. Ma ho attinto negli anni ad alcune ricette quali la classica pie di zucca, le verdure arrosto, il purè di patate guarnito, qualche arrosto o brasato e magari le mie immancabili lasagne.

Quella che vi propongo oggi è una ricetta che faccio da tempo con un ripieno di sole verdure, ma che ho voluto variare aggiungendo del riso. E’ facile, veloce, gustosa e davvero perfetta per queste giornate di Novembre.

butternut-squash

Rice and vegetables stuffed butternut squash

Ingredienti per 4 persone: 2 zucche butternut o violina, 100gr di Taleggio, 200 gr di mozzarella per pizza, 1 cipolla rossa, 2 carote, 5 zucchine medie, 230 gr di riso Arborio, 3 cucchiai di sciroppo d’acero, 1 cucchiaino di zucchero di canna, 1 bicchierino di Calvados, olio d’oliva circa 5 cucchiai,  una noce di burro, sale e pepe macinato fresco

butternut-squash-baked

Lavate le due zucche accuratamente con acqua tiepida e bicarbonato eliminando eventuale terriccio con l’aiuto di uno spazzolino.
Risciacquate ed asciugate. Tagliate a metà le zucche, seguendo la lunghezza.
Svuotate dai semi e teneteli da parte se desiderate per altre sfiziose ricette che ne prevedano l’uso. Cospargete con un pizzico di sale e mettete su una teglia rivestita con carta forno.
Fate cuocere a 220°C funzione grill per circa 20/30 minuti, o fin quando la zucca non si sarà ammorbidita tanto da poter essere trafitta dalla forchetta.

Nel mentre in una casseruola mettete una noce di burro e la cipolla rossa tagliata finemente. Cuocetela lentamente, fin quando non si sarà ammorbidita, aggiungete il cucchiaino di zucchero di canna e lo sciroppo d’acero, caramellatela a fuoco lento facendo attenzione che non si attacchi al fondo e sfumate con il Calvados. Tenete da parte.

In un’altra casseruola mettete l’olio d’oliva e le verdure tagliate finemente, rosolate a fiamma bassa. Fate cuocere il riso in abbondante acqua salata, scolate e aggiungete alle verdure.
Unite infine anche la cipolla caramellata e il taleggio tagliato a pezzetti e parte della mozzarella.

Quando la zucca sarà cotta, svuotatela della polpa parzialmente, unite la polpa al riso e verdure, aggiustate di sale e pepe e distribuite il ripieno nelle 4 metà di zucca.
Cospargete con la restante mozzarella e fate cuocere nel forno a 200°C funzione grill per circa 10/15 minuti. Servite con una generosa cucchiaiata di yogurt greco o della panna acida.

stuffed butternut squash

 

inspirationalfood-copia

Half Baked Harvest – Nutty Wild Rice and Shredded Brussels Sprout Stuffed Mini Pumpkins

Cheese and choco – Pumpkinm stuffed with everything good

Green Kitchen Sories – Holiday stuffed pumpkin

Good Decisions – Wild rice stuffed pumkins

Our life tastes good – Stuffed butternut squash recipe

 

pumpkin-time

(Visited 141 times, 1 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest4Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someonePrint this page

5 Comments on Rice and vegetables stuffed butternut squash

  1. Paola
    7 novembre 2016 at 20:26 (12 mesi ago)

    Mi piace questa idea di voler dedicare l’autunno alla gratitudine. Lo faccio ogni sera, nell’intimo delle mie lenzuola, a ringraziare per tutto quello che ho, che ho ottenuto e che ancora dovrò avere, perché molla ad andare avanti e, per me, significato di vita, voglia di combattere e alzarsi dopo ogni caduta, anche quando brutta e pesante. Non avevo mai visto il Thanksgivingday sotto questa luce, ma lo farò, rendendolo un po’ lungo una vita, per continuare a ringraziare ogni giorno, con un sorriso a una persona sconosciuta, o un piccolo dono improvviso alle persone a cui voglio bene.
    Mi piace questa idea della zucca violina ripiena. Io ho un enorme problema con questa zucca: non so resisterle e dopo la cottura in forno rischio sempre di finirla prima di portarla in tavola 🙂 Baciotti e buon inizio settimana :*

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      8 novembre 2016 at 13:32 (12 mesi ago)

      Il Thanksgiving day nasceva proprio come celebrazione della grande Festa del Raccolto e si ringraziava per l’abbondante raccolto, con feste e cibo, in comunità o nell’intimità delle proprie dimore. Questa zucca è spaziale.

      Rispondi
  2. m4ry
    8 novembre 2016 at 12:04 (12 mesi ago)

    E’ vero, sono tanti i motivi per cui essere grati…per cui sentirci fortunati. Io a volte me ne ricordo, altre mi perdo un po’ dietro a cose stupide e all’incapacità, che a tratti mi assale, di andare oltre.
    Comunque, parlando di cibo, ti dico solo che queste foto ( insieme alla ricetta) mi hanno fatto aumentare la salivazione…una meraviglia 🙂 Bacio e buona settimana!

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      8 novembre 2016 at 13:33 (12 mesi ago)

      Anche io in alcuni periodi mi perdo dietro a frivolezze e dimentico le cose più importanti.
      La zucca ripiena così, è buona buona. Da mangiare rimangiare un sacco di volte.
      Un abbraccione e felice settimana a te.

      Rispondi
  3. Messàpico
    9 novembre 2016 at 11:35 (12 mesi ago)

    E’ il caso di dirlo? EVAPORATA!
    Se posso osare, aggiungere del caciocavallo, o comunque un formaggio tra il piccante e il dolce … giusto per dare più carattere al sapore… ma evapora anche così! 😉

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *