Pumpkin, porcini mushrooms and barley soup

{English recipe below}
Mai come in questo ultimo mese ho ripensato a quanto la Vita sia una sfida costante, un continuo inciampare, perdere, soffrire, separarsi da qualcuno a cui si vuole bene.
Mai come in questo ultimo mese ho realizzato che delle molte cose che l’essere genitore ha cambiato in me, la percezione della dipartita e il temere la morte sia una di quelle cose, delle quali prima mai mi sarei curata.
Mi sono interrogata negli ultimi giorni su quelle cose che solitamente ci teniamo stretti, dietro le cortine spesse della mente, nei luoghi più nascosti.
Cosa c’è prima della nostra venuta e cosa dopo? Cosa c’è altrove mentre impegniamo i nostri giorni nell’esistere? Dove sono quelli che ci hanno lasciato? Perché non ricordiamo nulla di quei lunghi corridoi di Luce? Dello spazio, del tempo… Ho risposto a me stessa che forse, se ricordassimo, nulla ci tratterebbe qui.
Pensieri dolorosi che hanno accompagnato un momento doloroso.
Ma c’è bisogno di tornare alla vita, dopo ogni caduta, dopo ogni ferita, dopo ogni lacrima. C’è bisogno di tornare al calore, agli affetti rimasti, alla gioia, perché in fondo il tempo qui è limitato e bisogna farne buon uso, sempre e comunque, a prescindere da quello che ci accade.
E quando fa freddo dentro e fuori, quando bisogna mettere a dormire certi pensieri, non c’è nulla di meglio di una zuppa calda, cremosa e saporita.

Questa mia nasce come tutte le zuppe del Cottage: apro il frigo, spalanco le ante della dispensa, prendo, sminuzzo, metto in pentola e quello che ne risulta è sempre un ottimo piatto.

Perché Novembre, mese di rimembranza e Ringraziamento, sta giungendo al termine, ed io non vedo proprio l’ora di entrare nel mese di Dicembre, nel suo incanto, che al cielo piacendo, sarà forse anche bianco. Nella Magia delle notti, del calore di casa, della dolce innocenza dei bambini che credono, ma anche degli adulti che ancora aspettano di vedere la slitta di Babbo Natale. Nella magia dei pomeriggi trascorsi in cucina, nel profumo di agrumi, cannella, cose che lievitano e cuociono lentamente.

Ma prima di abbandonarci a questi sentimenti, approfitto di questa ricetta che vi lascio per salutare tutti gli amici oltreoceano che oggi festeggiano il Ringraziamento e invito tutti, nel loro piccolo, ad essere grati di quanto si ha…perché la salute e l’affetto dei propri cari è quanto di più prezioso c’è.

OnAir: Dean Martin & Frank Sinatra – Christmas Hits

Ingredienti per 6 persone: 300gr di farro, 2 carote, 1 costa di sedano bianco, 300gr di zucca moscata di Provenza, 1 cipolla rossa piccola, 1 porro, 150gr di funghi porcini secchi, 900ml circa di brodo vegetale (carota, sedano, cipolla), 150gr di pancetta affumicata a cubetti, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 5 cucchiai di olio d’oliva extravergine, 3 cucchiai di burro, sale e pepe q.b.

Lasciate rinvenire nell’acqua tiepida i funghi porcini per circa 20 minuti. In un’ampia casseruola mettete l’olio d’oliva e fate rosolare la pancetta. Aggiungete il burro, la cipolla e il porro tagliati finemente. Lasciate ammorbidire a fiamma bassa. Aggiungete le carote e il sedano tritati finemente, la zucca tagliate a cubetti e i funghi porcini. Aggiungete due mestoli di brodo e lasciate cuocere per circa 15 minuti. Infine aggiungete il farro, il concentrato di pomodoro e il restante brodo, aggiustate di sale e lasciate cuocere per circa 20-25 minuti. Io ho scelto un farro a cottura breve, pronto in 10 minuti, ma per gusto mio personale, nelle zuppe preferisco lasciarlo sempre cuocere 15 minuti in più. 

Nota: se l’orzo dovesse assorbire molto brodo, aggiungete un paio di mestoli di acqua calda fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Pumpkin, porcini mushrooms and barley soup

Serves 6
The perfect comfort food.


Write a review

Print

Prep Time
15 min

Cook Time
25 min

Total Time
50 min

Prep Time
15 min

Cook Time
25 min

Total Time
50 min

Ingredients for 6 people
  1. 300gr of spelled
  2. 2 carrots
  3. 1 white celery stalk
  4. 300gr of fresh pumpkin (musquee de Provence or other)
  5. 1 small red onion
  6. 1 leek
  7. 30gr of dried porcini mushrooms
  8. Approximately 900ml of vegetable broth (carrot, celery, onion)
  9. 150gr of bacon smoked in cubes
  10. 1 tablespoon tomato paste
  11. 5 tablespoons of extra virgin olive oil
  12. 3 tablespoons butter
  13. Salt and Pepper To Taste.
Instructions
  1. Soften whole dried mushrooms in hot water for at least 20 minutes before adding to the soup.
  2. (You can use the flavorful soaking liquid as part of the recipe’s cooking liquid)
  3. In a large saucepan put the olive oil and fry the bacon.
  4. Add the butter, the finely chopped red onion and leek, and let soften over a low flame, stirring until lightly browned.
  5. Add finely chopped carrots and celery, cubed squash and porcini mushrooms.
  6. Add two ladles of broth and simmer for about 15 minutes.
  7. Finally add the barley, the tomato paste and the remaining vegetable broth, season with salt and cook for about 20-25 minutes.
Notes
  1. I chose a quick-cooking barley, ready in 10 minutes, but for my personal taste, in soups I prefer to let it cook for 15 minutes longer, because I like the more fleshy grains.
Miss Becky's Cottage http://missbeckyscottage.it/

 

Wish you all a happy Thanksgiving holiday!

(Visited 425 times, 5 visits today)

Let everyone know… Share!Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest3Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Tumblr0Share on Yummly0Share on Reddit0Email this to someonePrint this page

2 Comments on Pumpkin, porcini mushrooms and barley soup

  1. Elena
    24 novembre 2017 at 15:32 (3 settimane ago)

    Eh…. come ti sono vicina con il cuore e con i pensieri… anche per me periodo di addi… o forse arrivederci? Per chi crede sembra che la risposta sia “facile” ma non lo è mai…. So però che chi ci lascia non ci lascia davvero, rimane nel cuore, nel pensiero, nel ricordo, nelle cose che fai… Da quando è morto mio suocero che amava il cibo, ogni volta che cucino penso a lui e so che lui li c’è…. Una zuppa che scalda l’anima, e ultimamente io ne ho proprio bisogno, ti abbraccio con tanto affetto…

    Rispondi
    • Rebecka
      Rebecka
      24 novembre 2017 at 22:07 (3 settimane ago)

      Sì, concordo: chi ci lascia, non ci lascia mai davvero. Come H.S. Holland “….è come fossi nascosto nella stanza accanto.”
      Arriverà il Natale e i giorni avranno un sapore più dolce, i suoni saranno più gentili e il nostro cuore troverà un po’ di luce, di pace.
      Ti abbraccio con tutto il cuore dolce Eli e grazie d’essere passata! <3

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *